Al MAC Roberto Reis racconta Vercelli e i suoi fiumi

Venerdì 21 febbraio alle 17.30 il MAC riprende gli appuntamenti con le conferenze del venerdì pomeriggio dedicate all’archeologia e alla Vercelli romana. Il programma del 2020 prende il via con il dottor Roberto Reis, geologo e professore a contratto di Geologia presso il Dipartimento di Scienze ed Innovazione Tecnologica dell’UPO, che terrà un intervento dal titolo “Vercelli e i suoi fiumi”, attraverso il quale fornirà una sintesi di anni di studio sul territorio vercellese, iniziati nel 1982 con una collaborazione col CNR e proseguiti, anche in forma volontaria, sino ad oggi.

Studiare il territorio vercellese, anche dal punto di vista archeologico, non può infatti prescindere dallo studio dei fiumi che lo hanno modellato a partire dal Quaternario e, in particolare poi, nell’Olocene. Ma i dati più interessanti sono risultati dalle dinamiche storiche del reticolo idrografico, attraverso le quali è stato possibile sovrapporre i dati geologici con quelli archeostorici per comprendere meglio i movimenti fluviali e poterli datare con una approssimazione sempre migliore.

Ciò che ne è emerso è un quadro dinamico interessante e in gran parte sconosciuto, che può essere di aiuto per gli archeologi, gli storici o anche i tecnici che hanno a che fare con il nostro territorio.

Roberto Reis, vercellese, geologo professionista e professore a contratto di Geologia presso il Dipartimento di Scienze ed Innovazione Tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale, ha in passato operato anche presso il CNR presso il quale fino al 2008 si è occupato proprio della dinamica fluviale del Torrente Cervo e del Fiume Sesia in epoca storica nell’area vercellese. Ha collaborato con la Soprintendenza sugli aspetti geologici antichi di Vercelli e vanta numerose pubblicazioni scientifiche e partecipazioni a convegni.

L’ingresso alla conferenza è libero fino ad esaurimento posti. Per info: 0161.649306 oppure macvercelli@gmail.com

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here