Secondo appuntamento con Dedalo in cucina, per promuovere la salute attaverso la buona alimentazione

Nuovo appuntamento con Dedalo in cucina, l’approfondimento del progetto voluto dalla Asl Vercelli per promuovere la salute attraverso la buona alimentazione, il muoversi insieme, la cultura e la scoperta del territorio.

L’incontro in questione, che vedrà come relatori la dottoressa Chiara Verdini, il dottor Daniele Briasco, Grazia Maita e Valentina Masotti, sarà dedicato, oltre che alla cucina buona e sana, all’importanza del movimento per prevenire e tenere sotto controllo le malattie croniche, tra cui ipertensione, diabete e patologie cardiovascolari.

Valentina Masotti, autrice e sommelier del riso, coniugherà cibo sano e territorio preparando una pokè bowl di ispirazione orientale con riso rosso integrale vercellese, ceci neri e verdure di stagione, mentre il dottor Daniele Briasco e la dottoressa Chiara Verdini, medici dello sport della Asl parleranno dell’importanza del movimento per uno stile di vita sano, e Grazia Maita, walking leader, racconterà la propria esperienza da conduttrice del gruppo di cammino La salute vien camminando.

L’evento si terrà su piattaforma Teams mercoledì 9 giugno alle 18. Per partecipare basta inviare una mail a progetto.dedalo@aslvc.piemonte.it, cliccare sul link che si trova alla pagina Facebook del progetto, oppure inquadrare il QR code.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. L’idea è bella e condivisibile. Innovativa! Si parla di alimentazione sana, più che necessaria contro il logorio della vita attuale. Il problemone ha dato nei paesi evoluti luogo al fiorire di nuove professioni. Può servire sapere quale sia la cucina buona e sana .. stuzzica il pokè bowl di ispirazione orientale, con riso rosso integrale … vercellese (siamo ad oriente di Chivasso ma a ovest di Canton…?!) .. piuttosto orientale, quasi come il Panchakarma (io lo feci in tempi antichi e stetti benissimo per un anno; ora, in occidente, ci siamo evoluti-ancora-di-più nelle pratiche orientaleggianti … ) c’era anche il walking suggerito da un indiano ma non ricordo come si traduceva la parola, forse ancora in italiano. Comunque il miglior modo per star bene, una volta studiato da Dedalo la cucina buona e sana, rimane trascorrere molto tempo in salotto e, governo permettendo, walking dappertutto, possibilmente in aree salubri. Ci sarà anche da curare la respirazione, quando passeggeremo a naso insù .. ma qui serve un capitolo suppletivo conseguente alle innovazioni del vivere sociale e all’effetto a lungo termine dell’inalare per ore e ore la propria anidride carbonica. Ci vorrà qualche anno, volendo .. per disporre di dati certi, certamente forniti dal ministero della Salute. Per ora, bere acqua, meglio se gasata, e vaccinarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here