Parole tra noi leggere: parte il nuovo progetto della Fondazione CRV

Si intitola Parole tra noi leggere, il progetto voluto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli in collaborazione con l’associazione Libriamoci a Vercelli che partirà ufficialmente lunedì 29 marzo, con anteprime sabato 27 e domenica 28.

In cosa consiste? I partecipanti non devono fare altro che riprendersi con il cellulare, nel luogo e situazione che preferiscono, mentre leggono ciò che ritengono di dover condividere (romanzi, saggi, poesie, canzoni, fumetti e via dicendo), senza superare i due minuti.

Nella maschera grafica, a fianco del lettore, appariranno anche autore e titolo dell’opera, così da permettere, a chi lo volesse, di rintracciare un particolare libro. Ogni lettore verrà presentato con il solo nome proprio, null’altro che possa distinguerlo dai suoi colleghi di video: né cognomi, né professioni, né incarichi o cariche.

«Ci sembra doveroso – spiega il presidente della Fondazione CRV Aldo Casalini – in questo periodo, far fronte anche al disagio psicologico conseguente alla prolungata difficoltà di scambiare socialità. È di fresca memoria la nostra partecipazione Speed Coaching Day, nella stessa direzione va Parole tra noi leggere che mira al riconoscersi e salutarsi ogni giorno grazie alla cultura, nel suo aspetto più spontaneo e sincero. Abbiamo semplicemente messo a disposizione del territorio una piattaforma comune, dove potersi incontrare».

Il progetto non ha scadenza. Sulla pagina Facebook della Fondazione CRV è possibile leggere nel dettaglio il regolamento e vedere la grafica. Tutto il materiale pubblicato potrà poi essere rivisto sul canale YouTube della stessa Fondazione. Possono partecipare solo i maggiori di 16 anni. Il filmato deve essere inviato a parole.leggere@fondazionecrvercelli.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Brevi APPUNTI per realizzare un video .. di punta, e di gran suc cesso.
    Qualsiasi filmato deve, per aver successo, appunto, unire alle interessanti immagini un testo che sia privo di errori e ripetizioni (come spesso mi suc cede in questi brevi appunti su TgVc..) per l’appunto dovrete unire la massima naturalezza del protagonista allo sciolto fraseggio del commento. Il resto scorrerà via da se ..
    https://www.youtube.com/watch?v=HDE7Foy3DBQ

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here