Lo spettacolo di fine anno di Officina Cinematica è dedicato a Persefone

Particolare della locandina

Si terrà domenica 26 alle 18.30 presso il Teatro Cinico Angelini di Crescentino lo spettacolo di fine anno di Officina Cinematica, associazione che si occupa di danza e benessere. Persephone – il Mito diventa Danza è l’evento finale delle attività didattiche dell’associazione trinese.

Lo spettacolo è una libera rielaborazione del mito del rapimento di Persefone da parte di Ade e dell’origine del susseguirsi delle stagioni secondo il pensiero greco dell’epoca. Si parte quindi dalla mitologia classica per raccontare una storia per bambini e ragazzi e la messa in scena è proprio con loro, i più giovani, coloro che sono finalmente tornati a scuola, a fare sport e arte, a socializzare, a divertirsi e stare finalmente di nuovo insieme.

Questo spettacolo di fine anno è un ulteriore passo verso la ripartenza, una nuova scommessa di Officina Cinematica che arriva a questo momento dopo mesi di intensa attività e con diverse performance e spettacoli realizzati in questi ultimi mesi.

«Ognuno di noi – spiega la presidente Isabel Cortés Nolten – ha cercato di rispondere allo spaesamento e alla preoccupazione di questi ultimi due anni e noi lo abbiamo fatto mettendoci in gioco, accettando nuove sfide e coinvolgendo gli allievi in diverse performance e spettacoli, molto più di quanto accadesse in quella che era la normalità pre Covid. Ora però voltiamo pagina e guardiamo con fiducia e ottimismo al futuro: chiudiamo questo anno estremamente positivo e salutiamo l’arrivo dell’estate con questo spettacolo».

Quello che si vedrà sul palco è frutto del lavoro dei bambini, giovani ed adulti che frequentano l’associazione, con il contributo delle insegnanti ed è rivolto ad un pubblico da 0 a 99 anni. L’ingresso è gratuito, prenotazione consigliata. Per info: 392.7707051 (WhatsApp) oppure officina.cinematica@gmail.com

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Entusiasmo, ottimismo e ingrasso gratuito.
    ..
    Persefone (in greco antico: Περσεφόνη, Persephónē), detta anche Kore (Κόρη, giovinetta), Kora, o Core, è una figura della mitologia greca, fondamentale nei Misteri eleusini, entrata in quella romana come Proserpina. Essendo la sposa di Ade, era la dea minore degli Inferi e regina dell’oltretomba. Secondo il mito principale, nei sei mesi dell’anno (Autunno e Inverno) che passava nel regno dei morti, Persefone svolgeva la stessa funzione del suo consorte Ade, cioè governare su tutto l’oltretomba; negli altri sei mesi (Primavera ed Estate) ella andava sulla Terra da sua madre Demetra, facendo rifiorire la terra al suo passaggio.
    ..
    quindi avrebbe capito perfettamente ed interpretato il lockdown ..
    ..
    Persefone era figlia di Demetra e Zeus, o, secondo un’altra leggenda, di Zeus e della dea omonima del fiume infernale Stige. Venne rapita dallo zio Ade, dio dell’oltretomba (la tradizione associa diverse località al rapimento: Eleusi, Ermione, Feneo, Cnosso, Hipponion (Vibo Valentia), Enna e Siracusa[1]). Mentre raccoglieva dei fiori nella piana di Nysa insieme alle sue compagne, figlie di Oceano, dal prato fiorito spuntò un narciso di straordinaria bellezza. Persefone, immersa in un sacro stupore (θαμβήσας), protese le mani per raccogliere il meraviglioso fiore quando dalla base del narciso si aprì una voragine da cui emerse il re dei morti, Ade, che la portò via negli inferi per sposarla, ancora fanciulla, contro la sua volontà. Una volta negli inferi le venne offerta della frutta: ella mangiò senza appetito solo sei semi di melograno. Ignorava però che chi mangia i frutti degli inferi è costretto a rimanervi per l’eternità.
    ..
    .. c’è quanto basta per prefigurare un autunno fatto di vaccinazioni e di teatro virtuale ..??
    io lo temo;
    per quanto riguarda la lettura, io mi fermerei qui, ma se volete proseguire ..
    https://it.wikipedia.org/wiki/Persefone#:~:text=Persefone%20era%20figlia%20di%20Demetra,)%2C%20Enna%20e%20Siracusa).
    1-c.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here