Ripartenza in grande stile per il Concorso Viotti, la 71ma edizione sarà dedicata al pianoforte

Nella foto di Renato Greppi il sindaco Andrea Corsaro estrae la lettera O. Alla sua destra il professor Della Corte, alla sua sinistra Maria Arsieni Robbone e Pietro Borgonovo.

È stato presentato ufficialmente nella Sala Gruppi del Comune di Vercelli la settantunesima edizione del Concorso Internazionale di Musica “Gian Battista Viotti” che quest’anno sarà dedicato al pianoforte.

A fare gli onori di casa il sindaco Andrea Corsaro, il presidente della Società del Quartetto Maria Arsieni Robbone, il professor Francesco Della Corte in rappresentanza dell’Università del Piemonte Orientale e il direttore artistico del Concorso Pietro Borgonovo. Mancava, ma sono stati portati i suoi saluti, Aldo Casalini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.

«Il Viotti è amato da tutti i vercellesi ed è un vanto per la nostra città», ha esordito Corsaro prima di passare la parola a Maria Robbone: «Sono convinta che questa unione di intenti faccia sì che i concorrenti abbiano una degna accoglienza e si ricorderanno di Vercelli». «Al Viotti sono passati personaggi che hanno fatto la storia della musica – così Della Corte – Come UPO daremo un supporto attraverso gli studenti che si occuperanno di segreteria, di accompagnamento e di comunicazione».

L’ultimo a parlare è stato Pietro Borgonovo: «La considerazione che ha il Viotti nel mondo è altissima. Chi partecipa deve essere preparato. Qui siamo esigenti. Lo scopo non è di fare una graduatoria, ma di posizionare il vincitore nel mondo musicale di oggi. Chi ha vinto qui, ha vinto poi anche altrove. Vogliamo mantenere questo livello e crescere ulteriormente. È questa la nostra formula vincente».

La giuria che esaminerà i concorrenti è composta da concertisti in attività e professori di Conservatori e Accademie. Alcuni di loro sono laureati del Viotti: Klaus Hellwig (Germania, 1° premio, 1966), Cristiano Burato (Italia, 2° e 3° premio, 1994 e 1995), Claus Christian Schuster (Austria, 2° premio, Musica da camera, 1983), cui si aggiungono Vincent Coq (Francia), Andrea Lucchesini (Italia) e Alexander Romanovsky (Ucraina), oltre al direttore artistico del Concorso, Pietro Borgonovo.

I pianisti in gara sono 44, 26 uomini e 18 donne, provenienti da Giappone (11); Corea del Sud (9); Italia (7); Cina (4); Taiwan (3); Ucraina (2), Austria, Bulgaria, Finlandia, Francia, Germania, Russia, Spagna, USA (1). L’età varia dai 20 ai 30 anni.

Al termine della conferenza di presentazione il sindaco Andrea Corsaro alla presenza di un notaio ha estratto dall’urna la pallina contenente la lettera che indica chi si esibirà per primo. È stata sorteggiata la O, quindi esordirà Yugyeong Oh dalla Corea del Sud, poi Shion Ota dal Giappone e via via tutti gli altri.

Il Concorso Viotti prenderà il via al Teatro Civico con la Prima Prova venerdì 29 alle 10 e proseguirà sabato 30, domenica 31 (sempre Prima Prova e sempre dalle 10); lunedì 1 e martedì 2 novembre dalle 10 la Seconda Prova; mercoledì 3 novembre dalle 15 la Semifinale; sabato 6 novembre alle 20.30 la Finale con l’Orchestra Sinfonica del Teatro Carlo Felice di Genova diretta da Marcello Rota. Presenta Paolo Pomati. Diretta streaming su YouTube.

Biglietti per la platea: intero € 30; ridotto Over65 € 27; ridotto Under18 e Studenti € 15. Palchi: intero € 25; ridotto Over65 € 22; ridotto Under18 e studenti € 10. Galleria: intero € 18; ridotto Over65 € 15; ridotto Under18 e studenti € 8. Pacchetto famiglia: le famiglie hanno diritto a un biglietto ridotto pari a € 5 per i figli minori di 15 anni (2 biglietti + 1 giovane fino a 15 anni).

Per assistere alla Semifinale (3 novembre, ore 15), si acquista direttamente il biglietto in teatro, con posto libero (intero € 10, ridotto € 5 per minorenni e studenti). Per assistere alla Finale (6 novembre, ore 20.30), si acquista il biglietto presso la Biglietteria di via Monte di Pietà a partire dal 30 ottobre 2021, tutti i giorni, dalle 16.30 alle 18 o scrivendo a: biglietti@quartettovercelli.it

Per ogni informazione è possibile contattare la Segreteria della Società del Quartetto: 0161.255575 o info@concorsoviotti.it

m.m.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here