Partiti dalla sede del Fondo Tempia i sei ciclisti che pedaleranno fino a Barcellona per la ricerca

Sono partiti alle 8 di sabato 28 agosto dalla sede del Fondo Tempia a Biella i sei cicloamatori che in sei giorni raggiungeranno Barcellona. La prima tappa li ha condotti fino a Briançon attraverso il passo del Monginevro. Domenica arrivo a Sault e lunedì la scalata più difficile, quella del Mont Ventoux, montagna simbolo del Tour de France.

Da oggi, martedì, inizia il tratto più pianeggiante dell’impresa: 170 km fino a Narbonne, mercoledì 1 settembre i 121 fino a Figueres, con il primo sconfinamento in Spagna e infine, il 2 settembre, l’ultima fatica fino a Barcellona.

I sei avventurieri del pedale sono Filippo Vaglio Tessitore, Lorenzo Acquadro, Luca Sciarretta, Marco Guidetti, Paolo Maggia, Massimiliano Morella. Con loro il pilota del furgone d’appoggio Ernesto Mino. Alla partenza sono stati accolti dalla presidente e dalla vicepresidente del Fondo, Simona Tempia e Anna Rivetti. Non è mancato un piccolo plotone di familiari e sostenitori che ha applaudito i sei al via.

Ricordiamo che la Biella-Barcellona è legata alla raccolta fondi che i protagonisti hanno voluto aprire per sostenere la ricerca sul cancro alla prostata: l’obiettivo è di raggiungere almeno 3.000 €, ma il giorno della partenza ha già visto la cifra raccolta superare i 1.700 €. Per contribuire collegarsi a questo link.

La spedizione sarà seguita con una striscia quotidiana alle 18 da NewsBiella, sia sul sito sia sulla pagina Facebook. Oltre alle impressioni a caldo dei sei cicloamatori dopo ogni tappa, ci saranno gli interventi di medici e ricercatori del Fondo Edo Tempia.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry