Il grande John King si esibisce domenica al Borgogna con i “Suoni Possibili” di Sorrentino

Il chitarrista statunitese John King

Domenica 22 maggio, alle 17, il Museo Borgogna ospiterà uno straordinario incontro tra il Suoni Possibili  Electric Guitar Ensemble creato dal chitarrista vercellese Sergio Sorrentino e il grande chitarrista e compositore statunitense John King, punto riferimento per i chitarristi nel panorama internazionale e docente alla New York University. L’Ensemble allestito da Sorrentino (composto da una decina di chitarristi) e King eseguiranno brani di Sorrentino e dello stesso King – che in questi giorni si trova a Vercelli come artista in residenza per la Società del Quartetto – unitamente ad alcune free improvvisation. Il ruolo dell’Ensemble vercellese voluto da Sorrentino (ormai tra i chitarristi italiani più rinomati in ambito internazionale) è quello di creare un repertorio originale inconsueto che unisca “la musica colta di e ricerca con il rock, il blues, il jazz e l’elettronica”. E appunto in questi giorni “Suoni Possibili” sta lavorando a due nuovi brani che saranno presentarti domenica pomeriggio al “Borgogna”.

I biglietti per l’evento sono disponibili presso la Società del Quartetto in via Monte di Pietà, 39 ogni giorno dalle 15,30 alle 18,30, ma si possono prenotare telefonicamente allo 0161.255575 oppure via e-mail a biglietti@quartettovercelli.it.

Due parole su John King, compositore, chitarrista e violista di fama mondiale. Ha composto Quartetti per archi apprezzati in tutto il mondo, sette opere, canzoni e musiche di scena per cinque lavori teatrali e inciso dischi osannati dalla critica come il famoso cd del 1989 col Trio Electric World composto anche da David Moss e Jean Chaine. Quello di domenica pomeriggio in Pinacoteca, per giunta nella città di Angelo Gilardino, può considerarsi un vero evento.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here