All’Alpàa il Sacro Monte diventa protagonista con visite guidate e conferenze

In occasione dell’Alpàa il Sacro Monte di Varallo diventa protagonista di visite guidate serali grazie a Kalatà. Saranno anche approfonditi diversi aspetti legati al patrimonio dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia con un ciclo di conferenze allo Spazio Valsesia di Villa Durio.

«La visita – spiega la presidente dell’Ente di gestione dei sacri Monti, Francesca Giordano – prevede l’apertura in esclusiva della cappella della Crocifissione, il capolavoro rinascimentale di Gaudenzio Ferrari. Un’esperienza unica per apprezzare da vicino le straordinarie statue e gli affreschi nei quali il genio di Gaudenzio Ferrari trova la sua massima espressione».

Una preziosa occasione per scoprire il Sacro Monte: una nuova e più vicina Gerusalemme, edificata a partire dalla fine del XV secolo con l’intento di rendere accessibile a tutti il pellegrinaggio in Terra Santa. Oggi il Sacro Monte, che conta 45 cappelle, palazzi, piazze, strade, fontane, aree verdi e boschi, è un luogo sospeso nel tempo e nello spazio, caratterizzato da una dimensione di spiritualità senza eguali.

Programma (massimo 25 persone): venerdì 8 luglio, ore 20.45; sabato 9, ore 20.45; lunedì 11, ore 17; venerdì 15, ore 20.45, domenica 17 luglio, ore 17.00. Per info e prenotazioni: 0174.330976 o booking@kalata.it Sono previsti appuntamenti sia pomeridiani che serali a 6 € con ritrovo presso la funivia).

Da non perdere anche il ciclo di conferenze I Sacri Monti raccontano, in programma dal 9 al 17 luglio a Villa Durio, dove sarà anche allestita la mostra di fotografica di Marco Beck Peccoz Lo sguardo sui Sacri Monti dedicata ai nove Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, oltre ad alcuni modellini degli edifici di quello di Varallo, tra i quali un modello del grande progetto ideale di Galeazzo Alessi (1565-1569).

Il 9 luglio alle 18.30 e alle 20.45 apre Francesca Giordano, presidente di Unesco, arte, spiritualità, paesaggio e turismo; il 10 alle 20.45 Nadia Salvagno con Fini e interessi di tutela di un complesso seriale patrimonio Unesco; l’11 alle 18.30 e alle 20.45 Stefano Aietti con Di pietra, di fuoco e di ghiaccio, curiosità e aneddoti sul Sacro Monte di Varallo; il 12 alle 20.45 Giacomo Gagliardini in Una chiave di lettura del complesso monumentale del Sacro Monte di Varallo; il 13 alle 18.30 Laura Severgnini ne I Sacri Monti lombardi di Varese e Ossuccio; il 14 alle 18.30 Paola Angeleri in Il Sacro Monte di Varallo e la Pinacoteca: dal territorio al museo; il 15 alle 18.30 e alle 20.45 Stefano Aietti in Ciottoli, binari e funi: sintesi storica dei collegamenti per il Sacro Monte di Varallo.

Il 16 luglio gli incontri partiranno alle 15 per concludersi alle 18.30, con gli interventi di Rita Regis, guardiaparco dell’Ente Il giardino del Sacro Monte di Varallo tra idee, progetti e attualità; Stefano Aietti Di pietra, di fuoco e di ghiaccio, curiosità e aneddoti sul Sacro Monte di Varallo e Nadia Salvagno APP-assionarsi ai Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia Unesco, conoscere, comunicare e giocare.

Infine, domenica 17 alle 16.30 Franco Grosso, esperto di cammini, concluderà il ciclo di conferenze con l’intervento 700 km a piedi tra i Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia Unesco: tra arte, fede, natura e cultura e alle 17.30 Stefano Aietti con la riproposizione di Ciottoli, binari e funi: sintesi storica dei collegamenti per il Sacro Monte di Varallo. Le iniziative in programma al Sacro Monte saranno completate anche dalla sfilata benefica di sabato 16 alle 20.45 I’m alive, promossa da Lilt Vercelli con Kimoneria Nui (sabato 16 luglio, alle 20.45).

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Dall’Alpàa al Sacro Monte .. uno sforzo grande, un programma nutritissimo ed stuzzicante per le nostre menti e i nostri cuori .. un tentativo di metter assieme quel che resta della tradizione, della cultura valsesiana e, in fine, italiana .. quale sarà “la risposta”? .. il momento sembra favorevole, si percepisce nell’aria qualcosa di nuovo, anzi d’antico .. la presenza della “domanda” .. sarà un vago-sentire diffuso .. .. nell’aere scopriremo la presenza di tanto ossigeno o sarà, prevalentemente .. idrogeno? .. metteremo in moto talloni e caviglie per muoverci verso la nostra meta-identitaria? .. per saperlo (ma dovremmo esserci stati, in passato, al Sacro Monte e all’Alpàa, almeno una volta, e recentemente) abbiamo due sole alternative, una più sicura, l’altra più comoda:
    1 . andarci
    2 . aspettare i resoconti
    ..
    archivio
    2014 – Vittorio Sgarbi al Sacro Monte di Varallo
    https://www.youtube.com/watch?v=OT0HIa-GtUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here