A Vercelli arriva la Pattuglia in Bicicletta

Presentato in Comune “La pattuglia in bicicletta”, un innovativo servizio rivolto alla cittadinanza che garantirà più controlli, anche nei confronti degli abbandoni di rifiuti e laddove è difficile arrivare con altri mezzi, come ad esempio l’automobile. In Piemonte sono solo tre le città che per ora hanno aderito: Alessandria, Candiolo e appunto Vercelli.

L’iniziativa è stata illustrata in Sala Giunta “Baiardi” dal sindaco Maura Forte, dagli assessori Carlo Nulli Rosso ed Emanuele Caradonna, dal comandante della Polizia Municipale Roberto Riva Cambrino, dal dirigente di ASM Roberto Conte e da Mauro Di Gregorio, fondatore di AIPIB (Accademia Italiana Pattuglia in Bicicletta), primo italiano a importare questo tipo di servizio dagli Stati Uniti dove si è formato professionalmente.

Proprio sulla formazione personale è stato posto l’accento, poiché in tal senso la bicicletta diventa uno strumento di lavoro a tutti gli effetti, per usare le parole di Mauro Di Gregorio. Infatti non si parla di semplici vigili in bicicletta, ma personale altamente addestrato per situazioni d’emergenza. Durante l’apposito corso i partecipanti hanno affrontato diverse prove come l’abilità di guida, la frenata, il superamento degli ostacoli, le tecniche operative e, naturalmente, la manutenzione del mezzo in dotazione.

Saranno due le biciclette fornite agli addetti (che viaggeranno in coppia), entrambe assemblate secondo particolari specifiche tecniche e dotate di lampeggianti, sirene bitonali e un impianto di ricarica dei palmari. Sulla divisa di chi le guiderà una bodycam per registrare dal vivo le infrazioni. Inoltre con ASM è allo studio un progetto per potenziare questo servizio, tenendo conto che a breve aumenterà il personale della Polizia Municipale, magari utilizzando mezzi elettrici.

Per info: http://www.aipib.it

m.m.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here