Tanti appuntamenti per l’estate di Borgosesia

Un'immagine di una delle edizioni passate

Borgosesia ha pensato a un calendario ricco di appuntamenti per l’inizio dell’estate, in particolare per la festa patronale. Il fulcro principale sarà Parco Magni dove, in occasione degli Europei di calcio, è stato allestito un maxischermo con 99 posti a sedere per seguire le partite dell’Italia. Certe le prime tre date (11, 16 e 20 giugno), mentre per le altre bisognerà attendere.

«Insieme al sindaco e ai miei colleghi di Giunta – spiega l’assessore Paolo Urban – ho voluto offrire un ventaglio di eventi che possano intercettare i gusti delle diverse generazioni, per riportare la gente a vivere i nostri spazi comuni, recuperando il piacere dello stare insieme che la paura del contagio ci aveva fatto perdere. Le proposte sono varie: dallo sport alla musica, dall’enogastronomia nello spazio del Comitato Carnevale alle iniziative culturali legate al Museo e alla Biblioteca».

Il 29 giugno, sempre in Parco Magni, il Concerto dell’Orchestra di Fiati; dal 2 al 24 luglio in piazza Mazzini altri gruppi musicali che offriranno generi adatti a far divertire un pubblico di tutte le età. Per partecipare sia ai concerti che alle partite è necessario prenotare inviando il modulo (si trova nell’androne del Comune) a questo indirizzo staff.borgosesia@ruparpiemonte.it

Spazio anche per la cultura con i totem dedicati al Museo Conti, posizionati in varie zone della città. In piazza Garibaldi, dal 25 giugno al 4 luglio si terrà il tradizionale appuntamento A l’è San Peru al Borg, a cura del Comitato Carnevale, con specialità enogastronomiche e musica di intrattenimento. Il 2 luglio la presentazione dell’ultimo romanzo di Remo Bassini.

«Questi sono gli eventi per giugno e luglio – conclude Urban – ma stiamo lavorando per organizzare eventi di intrattenimento e animazione anche ad agosto e settembre: vi posso anticipare che riproporremo la Festa dello Sport e un Festival dello Street Food».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Paolo Urban, confermando anche questa volta le proprie ben note buone intenzioni e persino il significato del suo stesso nome vuol “riportare la gente a vivere i nostri spazi comuni, recuperando il piacere dello stare insieme che la paura del contagio ci aveva fatto perdere” .. c’è del sano ottimismo in queste parole ..
    .. i cittadini italiani si risvegliano dalla paura (che persiste, a dire il vero) .. vorrebbero vivere normali rapporti umani ma lo devono fare con il volto celato .. neppure potranno concedere un sorriso (persistendo il “problema” delle “distanze”) al vicino di posto in caso di gol dell’Italia .. pacche sulla spalla? guai!!! .. siamo come il gatto Silvestro dopo uno scontro con Hector the Bulldog: sulla sedia a rotelle, ma pronti a tornare a dar la caccia al canarino Titty .. per finire col rioccupare, nel rispetto del copione e .. molto presto (settembre-ottobre, nel nostro caso) lo sgradito sedile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here