Santhià: a meno di 2 mesi dal voto, clamorose dimissioni dell’assessore al Bilancio

Aureliana De Sanctis

A meno di due mesi dalle elezioni, scoppia un terremoto all’interno della giunta comunale di Santhià per le improvvise dimissioni dell’assessore al Bilancio Aureliana De Sanctis, motivate con una lunga lettera inviata al sindaco Cappuccio. Come è ormai noto da tempo, Cappuccio non può ripresentarsi in questa nuova tornata elettorale, perché ha già svolto due mandati consecutivi, e al suo posto correrà l’attuale vice sindaco Angela Ariotti.

Il confronto si annuncia particolarmente combattuto, anche perché i concorrenti sono autorevoli e agguerriti (da Biagio Munì appoggiato da tutto il centrodestra, ma con l’incognita Gilberto Canova, ad Alessandro Caprioglio, al comando della lista Uniti per la Rinascita) ed è chiaro che le dimissioni rassegnate ieri dall’assessore De Sanctis possano assumere. In questo contesto, un peso non indifferente.

Nella sua lunga lettera, l’ormai ex assessore al Bilancio non usa troppe perifrasi, citando i risultati importanti raggiunti in questo quinquennio anche grazie al suo apporto (come “la realizzazione della nuova area mercatale” e “la conservazione della Casa di Riposo quale entità pubblica della città”), ma anche l’”ostruzionismo spesso nascosto” che le sarebbe stato riservato in questi anni.

La goccia che ha fatto traboccare  il vaso, secondo la lettera inviata al sindaco, l’essere stata tenuta all’oscuro del deficit di 2,5 miloni di euro accusato dalla Società Sviluppo Srl, partecipata al cento per cento dal Comune, fino all’ultimo giorno utile (il 6 agosto) per inviare il bilancio delle società partecipate allo Studio esterno che si occupa appunto dell’elaborazione del Bilancio consolidato del Comune di Santhià.

Scrive l’ex assessore De Sanctis: “Il bilancio della Società Sviluppo è datato 28 maggio 2021 : quindi ci sarebbe stato tutto il tempo necessario per informare non solo me, ma tutti coloro che devono essere messi al corrente di una decisione quale quella presa dalla Società partecipata, fornendo dati e informazioni in merito alla decisione stessa”.

Di qui la scelta delle dimissioni, ma non da consigliera comunale, ruolo che l’ex assessore al Bilancio continuerà a svolgere in queste ultime settimane, come indipendente, “in quanto terza eletta nelle scorse elezioni amministrative” nelle file della lista civica capeggiata dal sindaco.

Ora si attende la risposta di Cappuccio.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Conoscere i “segreti” del deficit di bilancio e i nomi delle persone che aderiranno ai raggruppamenti per il prossimo voto è quel che interessa ai santhiatesi per sapere dove mettere la croce. Impresa non facile?

Rispondi a Cappuccio: "Le dimissioni di Aureliana De Santis non sorprendono viste anche le sue assenze. Nessun problema di bilancio" - TG Vercelli Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here