Primo test – Movida contenuta e tutto sommato rispettosa delle regole

Ragazzi davanti al Bar Wine Illusion di piazza d’Azeglio

 

Vercelli – Mentre il centro si sta a poco a poco riempiendo di giovani (la stragrande maggioranza indossa la mascherina), qualche considerazione, ovviamente parziale (sono le 23,30) sulla prima serata con i bar e i ristoranti aperti anche a Vercelli.

Osserviamo subito che stanno quasi esclusivamente lavorando solo quelli con i dehors perché, evidentemente, la gente (e nemmeno i giovani, tutt’altro chje incoscienti come qualcuno vorrebbe) preferisce stare all’aperto. Proprio per questa ragione, nei prossimi giorni il Comune adotterà una delibera per cercare di concedere al maggior numero possibile di locali, che sinora non l’avevano mai installato, una postazione esterna. Tutto ciò, ovviamente, dove sia possibile.

L’assessore Sabatino controlla la situazione in piazza dei Pesci

I ristoranti appunto con la possibilità di aver un struttura esterna stanno lavorando. L’esempio de L’Ape Scheria di piazza dei Pesci è emblematico: il ristorante ha distanziato i tavoli esterni e ha accolto solo clientela a prenotazione. La formula ha funzionato.  Anche il bar Cavour e il News, entrambi in piazza Cavour e così pure il Papillon Antico Broletto, pure in piazza dei Pesci, sono riusciti a radunare una folta clientela, pur adottando ferree norme di distanziamento. E la stessa cosa si può dire dei locali nella temutissima (a proposito di rischio assembramenti) via dei Mercati, perché corta e stretta. I gestori dei locali hanno usato il buonsenso.

Anche il Bar Cavour ha lavorato tantissimo stasera

I controlli sono rigorosissimi, abbiamo visto circolare pattuglie di vigili, polizia e carabinieri. La serata sta proseguendo tutto sommato tranquilla, ma solo domani, dopo l’ora di chiusura dei locali, fissata tassativamente all’una, sarà possibile fare un consuntivo più preciso e dunque realistico di questa prima “notte degli esami”. Sarà in base a tali esiti che, a Vercelli come in tutto il Piemonte, si deciderà di proseguire sulla falsariga dell’ordinanza Cirio (che il Comune ha accolto senza ritocchi) oppure cambiare qualcosa.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here