Il NataLeone torna con la raccolta solidale e l’omaggio a Dino Buzzati

Tornano gli appuntamenti del NataLeone, il calendario pensato apposta dal Museo Leone per le festività natalizie. Anche quest’anno protagonista sarà la solidarietà. Infatti si parte proprio con quella.

Venerdì 8 dicembre al Museo Leone e al MAC avrà inizio la missione solidale, per il quinto anno consecutivo in collaborazione con i Gruppi di Volontariato Vincenziano della Città di Vercelli, a favore dei quali, sia nel cortile di Casa Alciati in via Verdi, sia all’ingresso del Museo Archeologico in corso Libertà 300/via Farini 5, sarà possibile consegnare alimenti a lunga conservazione per bambini.

Biscotti per la prima infanzia, pastine, creme di riso, omogenizzati di frutta e di carne, latte 1, 2 e speciali e via dicendo, saranno l’oggetto solidale di questa edizione che contribuirà a finanziare il progetto Mangia e cresci con noi rivolto dai Gruppi Vincenziani ai bambini di quelle famiglie che non sono in grado di sostenere le spese scolastiche, fornendo loro non solo buoni pasto per la mensa, ma anche materiali didattici e attività socio culturali per permettere la socializzazione e il pieno inserimento nel gruppo classe.

La raccolta dei generi alimentari proseguirà fino a giovedì 23 dicembre, ultimo giorno di attività del Leone e del MAC prima della pausa natalizia e proseguirà alla ripresa, tra giovedì 6 e domenica 9 gennaio.

Mercoledì 8 al MAC, dalle 15 alle 17.30, sarà proposta un’attività dedicata alle famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni. Grazie a un kit didattico che verrà loro consegnato in biglietteria unitamente al biglietto d’ingresso, potranno svolgere una speciale visita in autonomia, fino ad esaurimento dei kit disponibili.

Da segnare la data di domenica 12 dicembre quando, alle 17 nel Corridoio delle Cinquecentine, l’associazione culturale Il Porto presenterà Il Natale di Dino Buzzati, attraverso la voce e le letture di Roberto Sbaratto.

L’autore de Il deserto dei Tartari ha dedicato diversi articoli al Natale, senza darne una lettura mistica o religiosa, ma piuttosto un tuffo nella tradizione, nei variopinti modi in cui la società italiana, in profonda evoluzione, ha dedicato il suo tempo e le sue energie a questa festa. Si va da pagine di rara intensità, come quelle del Natale 1945, il primo del Dopoguerra, a quelle più ironiche e divertenti degli anni ’60 e ’70.

Il ricavato dello spettacolo andrà anch’esso in beneficenza ai Gruppi Vincenziani. Ingresso 10 €, prenotazione obbligatoria allo 0161.253204 (fino alle 12.30 di venerdì), 3792834818 (da venerdì pomeriggio) o info@museoleone.it Per partecipare è necessario essere muniti di Green Pass.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here