Irene grandi ha aperto i grandi eventi di MUSA 2022 in piazza Antico Ospedale

Un momento del concerto (foto Renato Greppi)

Irene Grandi ha aperto la serie degli eventi di questa settimana (giovedì toccherà a Giorgio Panariello, sabato a Tommaso Paradiso) con un eccellente concerto quasi interamente dedicato al blues – ma con divagazioni in tutta la grande musica tra gli Anni ‘60 e ‘90 –  con l’accompagnamento di un notevole quarteto composto da Saverio Lanza alla chitarra, Piero Spitilli  al basso, Fabrizio Morganti alla batteria e Pippo Guarnera all’hammond.

Il pubblico al concerto di Irene Grandi (foto Greppi)

La scaletta è stata aperta da brani molto accattivanti degli Anni Ottanta (dai Tears for Fears ai Police) e poi la cantante fiorentina ha dato spazio alle sue “radici” blues, ma anche ad arrangiamenti in chave rock-blues dei suoi grandi successi, conquistando il pubblico di piazza Antico Ospedale, dove si svolgeranno tutti gli appuntamenti di MUSA 2022.

Due intensi momenti del concerto all’ex Pisu nelle immagini di Renato Greppi

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

3 Commenti

  1. Secondo alcuni l’affluenza sarebbe stata inferiore alle attese. Si riportano foto il cui momento dello scatto è collocabile e certificabile .. con dubbi. Se consideriamo che l’ “enorme costo” (preteso tale) di 140 mila euro .. diviso per 18 spettacoli fa (una eventuale “perdita” ?.. di) ottomila euro a spettacolo, non mi pare si tratti di buttar soldi in un pozzo senza fondo ma di fare delle scommesse, una spesa oculata comprendente, è inevitabile, maggiore o minor seguito di pubblico per varie ragioni spesso imponderabili (sarà certamente dovuto al programma, ma non dimentichiamo la crisi economica e manifestazioni concomitanti).

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here