Borgosesia: Green Pass e modifiche alla viabilità per la Festa dello Sport e per lo street food

Questo weekend Borgosesia sarà interessata dalla Festa dello Sport e dallo street food di On the road Festival. Ci saranno alcune modifiche alla viabilità, in particolare divieto di transito e divieto di sosta con rimozione forzata in alcune vie e piazze del centro. Saranno esenti dai divieti i mezzi di trasporto pubblico, quelli di soccorso e quelli delle Forze dell’Ordine.

Venerdì 10 in piazza Mazzini e Martiri: dalle 17.30 alle 24 divieto di transito sull’anello centrale e divieto d’accesso da via Ferrari; via Roma: i possessori di autorizzazione al transito dovranno accedere da via dott. Ferro.

Sabato 11 dalle 15 alle 24 e domenica 12 dalle 11 alle 24 in piazza Mazzini e Martiri divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito su tutta l’area (viabilità in via Partigiani come nei giorni di mercato); via Roma: divieto di transito, anche per i residenti muniti di autorizzazione; via Combattenti compresa la Piazza: divieto di transito e sosta, con rimozione forzata di tutti i veicoli; piazza Don Ravelli: divieto di transito e sosta con rimozione forzata di tutti i veicoli; viale Duca D’Aosta: interruzione transito dalla rotonda di viale Duca D’Aosta/piazza Don Ravelli/via Combattenti, divieto d’accesso a piazza Don Ravelli; piazza Parrocchiale: divieto di transito e di sosta con rimozione forzata; via Dott. Ferro: interruzione del traffico veicolare nel tratto che conduce alla piazza Parrocchiale; via prof. Calderini: consentita percorrenza a passo d’uomo ai residenti.

Divieto di sosta con rimozione forzata nei posteggi di via Calderini dalle 15 di sabato 11 fino alle 24 di domenica 12; via G. Ferrari: interruzione del transito veicolare e divieto di sosta con rimozione forzata sabato 11 dalle 15 alle 19; doppio senso di marcia in via Gilodi, in via Borgofranco (tratto che si immette in via Ferrari) e in via Della Bianca.

Sempre a riguardo delle due manifestazioni ricordiamo che sarà necessario possedere il Green Pass. Al riguardo è intervenuto il sindaco Paolo Tiramani: «Il Green Pass è un obbligo previsto dal D.L. 52/2021, integrato al D.L. 105/2021 e dal D.L. 111/2021 che prescrivono, nello specifico di una manifestazione come la nostra, a quali regole si devono attenere gli organizzatori. Non ci inventiamo nulla, ma ci atteniamo, come abbiamo sempre fatto e come è doveroso, alla normativa nazionale, nella tutela dell’ordine e della salute pubblica».

La normativa prevede che nel caso di eventi all’aperto in spazi privi di specifici o univoci varchi di accesso (es. piazze) gli organizzatori informano il pubblico, con apposita segnaletica, dell’obbligo di certificazione verde Covid-19 per accedere all’evento in questione. In caso di controlli a campione, il soggetto privo di certificazione sarà sanzionabile.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. In sintesi, nella Burgsesia malata, per girare all’interno della festa, delimitata da tutte quelle strade, ci vuole il passaporto.. fuori siamo tutti liberi-clandestini.
    f.to Lega

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here