Arrestato un 30enne vercellese per traffico internzionale di droga: aveva una “coltivazione” di hashish in casa

Era da alcuni giorni che i carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Vercelli tenevano sotto osservazione un’abitazione nel rione Concordia, quando, ieri pomeriggio, hanno notato un giovane uscire da tale abitazione con un andamento sospetto, guardingo. Fermato e identificato, si trattava di un 30 enne, nullafacente, con precedenti per reati contro il patrimonio, che appariva molto nervoso: gli operanti lo hanno così perquisito rinvenendo un involucro contenente due panetti per un peso complessivo di 150 grammi di hashish.

Da questo rinvenimento i carabinieri hanno proseguito la perquisizione nell’abitazione del 30enne, dove in una stanza, hanno scoperto quella che era una vera e propria serra per la coltivazione della marjuana. I carabinieri hanno trovato 20 piantine di cannabis indica oltre a 500 grammi della medesima sostanza stupefacente già essiccata, nonché materiale per la coltivazione (lampade, fertilizzanti, sistema di irrigazione) e per il confezionamento. Tutto è stato sequestrato. Tra gli involucri dello stupefacente rinvenuti, i carabinieri scoprivano anche che quello relativo all’hashish aveva un mittente straniero, tant’è che al 30enne, arrestato per coltivazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio veniva contestato anche il traffico internazionale di stupefacenti.

Oltre all’hashish i carabinieri hanno anche trovato 700 euro in contanti che, visto lo stato di disoccupazione del soggetto, sono stati considerati provento dell’attività illecita e quindi sequestrati.

Il 30 enne, come detto, è stato dichiarato in stato di arresto per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e su disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica di Vercelli è stato portato in Carcere.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. La legge è Legge e va sempre applicata .. tuttavia .. va detto che le “droghe leggere” stanno sempre per essere liberalizzate e poi … i produttori di droghe pesanti vi si oppongono .. se la legge passasse diverrebbe un prodotto con intera filiera a km zero … altro che
    “Tra gli involucri dello stupefacente rinvenuti, i carabinieri scoprivano anche che quello relativo all’hashish aveva un mittente straniero, tant’è che al 30enne, arrestato per coltivazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio veniva contestato anche il traffico internazionale di stupefacenti.”
    Traffico internazionale di stupefacenti!.. solo un involucro, magari era un acquisto di vaschette in plastica?? .. ma daiii!! .. esageratiii!! .. comunque non si può dire .. e … se mi perquisissero la casa e ,, c’è la collezione di cartoline .. si potrebbero scorgere segni dei miei rapporti con dei dittatori come Putin!?

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here