Al Museo Leone tre domeniche insieme a Buzzati, a Scerbanenco e a Buzzi

Tre incontri in compagnia di Dino Buzzati, di Giorgo Scerbanenco e di Aldo Buzzi. È il menu che propone il Museo Leone per le domeniche del 6, del 20 e del 27 marzo alle 17. A “cucinare” i racconti che verranno letti nella Sala delle Cinquecentine Roberto Sbaratto e Cinzia Ordine dell’associazione Il Porto che da anni collabora con il Museo.

Si comincia il 6 marzo con Dino Buzzati in occasione dei cinquant’anni dalla sua morte, avvenuta a Milano il 28 gennaio 1972, e già protagonista di un appuntamento al Leone nei mesi scorsi. Anche questa volta sarà l’occasione per conoscere qualche racconto particolarmente significativo, prose brevi, riflessioni personali, note, appunti e divagazioni: scintille di genio, come vengono definiti questi suoi scritti brevi nella quarta di copertina di una delle raccolte.

Il 20 marzo si prosegue con Giorgio Scerbanenco, giornalista e scrittore che ha inventato e portato al successo il genere noir in Italia, punto di riferimento dei giallisti italiani che sono venuti dopo di lui. Attraverso i suoi romanzi, ma anche nei racconti brevi, possiamo trovare un affresco della società italiana, e soprattutto milanese, degli anni del dopoguerra. Saranno letti alcuni brevi racconti che scorrono all’ascolto come piccoli film, tratti dal volume I Centodelitti.

Si chiude il 27 con Aldo Buzzi, architetto, aiuto regista, gastronomo e scrittore. Difficilissimo definire in pieno il suo stile. Bisogna leggerlo e perdersi nei suoi grandi viaggi a Crescenzago e Gorgonzola in piccole trattorie con le tovaglie un po’ macchiate, alla scoperta di quante suggestioni possono arrivare dall’odore delle case o da un vecchio e amato paio di scarpe.

Prenotazione e green pass obbligatori: 0161.253204 (fino a venerdì ore 12.30), 379.2834818 (da venerdì pomeriggio) o info@museoleone.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here