Dopo il trionfo di sabato, Lucchesini suona la CDJ mercoledì al Museo Leone

 

Dopo aver incantato, sabato sera, la platea del Civico, con un concerto straordinario in cui ha eseguito, accompagnato dalla Ducale, diretta da Guido Rimonda, il Concerto n° 27 di Mozart e il n° 2 di Chopin (bissando lo stupefacente Larghetto), il pianista Andrea Lucchesini torna sulla ribalta viottiana suonando mercoledì alle 20 con un gruppo da camera della Camerata Ducale junior.

Previsto in un primo tempo in Santa Maria Maggiore, ll concerto si terrà invece nel cortile del Museo Leone, che puntualmente all’inizio di ogni estate accoglie gli eventi del Ducale.LAb e, quest’anno, anche di “Pianofortissimo”.

Lucchesini con la Ducale diretta da Rimonda sabato scorso al Civico (foto Renato Greppi)

Il concerto di mercoledì fa parte del progetto autonomo di eventi intitolato Forever Young. Maestro preparatore dei quattro musicisti della CDJ, Lucchesini suonerà con loro, e cioè con i violinisti Giulia Rimonda e Ivos Margoni, con il violista Vittorio Benaglia e con il violoncellista Paolo Tedesco.

Il programma del concerto, di grande fascino e godibilità, spazia dall’espressiva cantabilità della Sonata per violino e pianoforte n° 5 ”La primavera” di Beethoven, che sarà eseguita da Giulia Rimonda con Lucchesini, all’equilibrio e alla profondità di uno dei massimi capolavori di Brahms, ossia il Quintetto op.34.

 

 

Il concerto è a ingresso libero. Per informazioni e prenotazioni:

camerataducalejonior@gmail.com

biglietteria@viottifestival.it

 E infine 3291260732

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here