Prorogata fino al 25 novembre la mostra di Rovereto che ospita l’opera di Lia Pascaniuc

È stata prorogata fino al 25 novembre, Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne, Human Rights? The Future’s Shape #WomenCanSaveTheWorld, la rassegna artistica di Rovereto focalizzata sull’Obiettivo 5 dell’Agenda 2030: raggiungere l’uguaglianza di genere (leggi qui).

È presente anche la visual artist Lia Pascaniuc con l’opera “Però!”. «È significativo che la mostra si concluda proprio in una data importante come la Giornata Contro la Violenza sulle Donne e sono molto orgogliosa di poter partecipare a questo appello alla civiltà. Ho scelto, per dare voce a questo messaggio un artwork dal forte simbolismo: proteggere il seme, così come fa la natura, per far crescere il frutto. Per parlare di parità di genere è necessario tutelare il più grande miracolo che la natura offre: la maternità, garantendo a tutte le donne, in ogni parte del mondo, la necessaria assistenza medica e sociale».

«Questo – conclude Lia Pascaniuc – è un momento cruciale per l’umanità, ognuno deve fare la sua parte combattendo gli stereotipi e le disuguaglianze di genere, partendo dal presupposto che debbano essere tutelati e difesi i diritti di tutti gli esseri umani, senza distinzione di razza o genere. Proprio come nella mia opera, madre natura tutela il seme, a prescindere dal genere; mi piacerebbe che non ci fosse più la necessità di parlare di parità di genere, ma solo di diritti dell’essere umano».

Per info: ufficiostampa@liapascaniuc.com e women@aiapi.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here