Nasce “Piemondina” il marchio del riso piemontese

L’assessore Ferrero al lancio di Piemondina in un Carrefour di Torino

Torino – La Regione ha tenuto a battesimo oggi “Piemondina”, il nuovo marchio ideato dall’assessorato all’Agricoltura, Caccia e Pesca, con l’obiettivo di facilitare l’individuazione da parte del consumatore del riso locale, inteso come quello proveniente da risaie del Piemonte e lavorato in impianti collocati in Piemonte o nelle province italiane confinanti. Un nome “Piemondina” che ha suscitato più di una perplessità per il suonare un po’ ageè, di certo non molto attraente, ma tant’è.

E sarà Carrefour Italia la prima GDO che sottoscrive il progetto della Regione tanto che da oggi stesso offrirà ai suoi clienti la possibilità di fare una scelta d’acquisto responsabile, a favore dei produttori di riso d’eccellenza piemontesi.

Il marchio Piemondina, sarà presente in tutti i punti vendita delle insegne Ipermercati, Market ed Express Carrefour Italia della Regione Piemonte, e conta 72 referenze caratterizzate dalla presenza di riso garantito 100% piemontese.

“Solo due anni fa – si legge in una nota della Regione – Carrefour Italia aveva aderito al progetto “Piemunto”, promosso anche allora dall’Assessore regionale all’agricoltura Giorgio Ferrero e dedicato alla valorizzazione di prodotti a base di latte 100% piemontese. “Piemunto” ha raggiunto risultati eccellenti con un incremento delle vendite che si attesta sul 10% l’anno. L’adesione di Carrefour Italia a “Piemondina” segue inoltre l’impegno preso, anche a livello nazionale, attraverso l’adesione al progetto “Riso 100% Italiano” avvenuta nel luglio del 2017 e che ha l’obiettivo di rendere visibile al consumatore finale la provenienza nazionale del riso”.

Gabriele di Teodoro, Direttore Commerciale Carrefour Italia ha detto: “Stiamo vivendo anni di profonda trasformazione culturale ed economica con grande impatto sul mondo dell’alimentare. In un mercato sempre più competitivo dove le differenti abitudini di consumo mettono ogni giorno alla prova i produttori di qualità che lavorano secondo modelli e tradizioni importanti da mantenere, la Grande Distribuzione deve mantenere lo sguardo rivolto all’eccellenza e alla territorialità per offrire ai propri consumatori la possibilità di fare una scelta d’acquisto virtuosa. Da Piemunto a Piemondina, Carrefour Italia è in prima linea in per valorizzare concretamente i prodotti identitari del Piemonte. Il Riso piemontese rappresenta un mercato da centinaia di milioni di euro del quale sono protagonisti aziende e produttori di altissima qualità.”

“Il riso piemontese rappresenta, con i suoi quasi 117 mila ettari coltivati, oltre la metà del riso prodotto in Italia (siamo intorno ai 230 mila ettari)”, commenta l’Assessore Giorgio Ferrero. “Una realtà che, con i suoi oltre 1800 produttori, è una eccellenza non solo per la quantità, ma anche per la qualità del prodotto, per l’attenzione all’ambiente nelle coltivazioni, per la storia e la tradizione culturale che incarna. Non poteva dunque mancare un marchio che garantisse ai cittadini il legame territoriale del nostro riso, introducendo trasparenza nei punti vendita. Qui siamo oltre l’etichettatura, che pure abbiamo fortemente voluto; inauguriamo una strada che siamo convinti porterà con sé ricadute importanti per uno dei prodotti che ha fatto del Piemonte un modello per l’agroalimentare”.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here