“Metti una sera…a Vercelli”. Cinquantatré eventi a partire dal 21 maggio

Cinquantatré spettacoli, tra cinema, teatri, musica e danza, con big nazionali (da Giacomo Poretti ad Alessandro Bergonzoni, da Massimo Lopez e Tullio Solenghi a Paolo Ruffini, che di fatto inaugurerà la rassegna, a  Peppe Servillo con Franco Marcoaldi) ed il meglio dell’arte e dello spettacolo autoctoni. Con l’attesissima edizione del cinema all’aperto (a cura della Movie Planet) che lo scorso anno tanto mancò ai vercellesi e che verrà programmato nel chiostro dell’ex monastero San Pietro Martire.

Il pubblico alla presentazione (foto Greppi)

Il tutto (nuovi decreti del governo permettendo) da giovedì 20 maggio a domenica 29 agosto, tutti (i giovedì, venerdì, sabati e domenica, nell’area del Pisu o, in caso di maltempo, al Civico.

Alessandro Rossi, amministratore delegato di Movie Planet

Ci sono gli spettacoli prenotati tramite un bando da diverse associazioni vercellesi e piemontesi, e quelli che dovevano essere programmati – e che poi sono saltati a causa della pandemia – nella stagione comunale di prosa a cura della Fondazione “Piemonte dal Vivo”. Quindi gli appuntamenti di richiamo (si pensi a “I Legnanesi”) organizzati dal Contato del Canavese.

Il tutto all’insegna del “Metti una sera…a Vercelli”. Gli appuntamenti sono stati presentati questa mattina, al Ridotto del Civico, dal sindaco Andrea Corsaro, con l’assessore Mimmo Sabatino, dal presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Aldo Casalini e dal presidente della Atl Vercelli-Valsesia Pier Giorgi Fossale. Per la Fondazione “Piemonte dal Vivo” c’era Nadia Macis, per il “Contato del Canavese” Ludovico Capussela e per la Movie Planet l’amministratore delegato del gruppo Alessandro Rossi.

I 19 FILM DELLA RASSEGNA

E visto che abbiamo accennato a Rossi partiamo dalla rassegna “Finalmente Cinema”, che si terrà appunto dal 20 maggio (pre-apertura di tutto) al 19 agosto, con inizio – nuovo decreto del governo permettendo – alle 21,30, nel chiostro di San Pietro, dove sono previsti 84 posti a sedere. I diciannove appuntamenti del cinema sono gli unici per i quali non sarà necessario prenotare, ma basterà presentarsi direttamente alla cassa del cinema (prezzo del biglietto, 6 euro). I film in programma, il giovedì sera, sono: “Padrenostro” con Pierfrancesco Savino (20 maggio), “Lacci” di Daniele Luchetti (27 maggio), “I predatori” di Pietro Castellitto (3 giugno), “Tenet” di Christopher Nolan (10 giugno), “Un divano a Tunisi” di Manele Labidi Labbè (17 giugno).

E poi “Greeland” di Ric Roman  Waugh (unica pellicola programmata di mercoledì, il 23 giugno, “Rifkin’s Festival”, l’ultimo attesissimo film di Woody Allen (1° luglio), “Cosa sarà” di Francesco Bruni (8 luglio), “Il Concorso” di Philippa Lowthorpe (15 luglio), “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti con la straordinaria interpretazione di Elio Germano nel ruolo di Antonio Ligabue (22 luglio), “Il cattivo poeta” di Gianluca Iodice, con Sergio Castellitto che interpreta Gabriele D’Annunzio (29 luglio), il trionfatore di recenti Oscar “Nomadland” di Chloé Zhao con una grande Frances McDormand (5 agosto), “Minari”, di Lee Isaac (12 agosto) e, infine, il film che è valso l’Oscar nei giorni scorsi ad Anthony Hopkins “The Fathwer”. In caso di pioggia, si vedrà: organizzatori e Comune stanno pensando al piano B. E si pensa  anche ad un piano C qualora il primo slittamento del coprifuoco venisse spostato alle 23 e non a mezzanotte, come invece auspicato dagli esercenti delle sale cinematografiche.

Eiio Germano è “Ligabue” in “Volevo nascondermi”

Sempre a proposito di cinema, l’amministratore delegato della Movie Grop ha annunciato che è assai probabile che il Nuovo Italia riapra i battenti per il 26 giugno, con la multisala di Borgo Vercelli.

IL MUSICAL D’APERTURA DEL 21 MAGGIO E INFORMAZIONI UTILI

Detto del cinema, che finalmente torna a farci sognare, diamo un’occhiata forzatamente veloce al cartellone di “Metti una sera…a Vercelli”: trentaquattro appuntamenti (ovviamente esclusi i film del giovedì) che saranno aperti – nuove regole sul coprifuoco permettendo – venerdì 21 maggio alle 21 con una serata presentata da Paolo Ruffini che sarò dedicata al musical. Ascolteremo musiche e ammireremo coreografie tratte da quattro dei più famosi musical di Broadway: GreaseFootloseMamma mia!La febbre del sabato sera. Tra gli interpreti Claudia CampolongoBeatrice Baldaccini e il coreografo e ballerino Giovanni Abbracciavento.

Paolo Ruffini

 

L’evento d’apertura è gratuito, ma, come sarà obbligatorio fare anche per tutti gli altri (a pagamento e non), occorrerà prenotarsi – nella fattispecie, per il 21 maggio – entro le 16 di giovedì 20 maggio, mandando una email a eventi@comune.vercelli.it.

Nella piazza Antico Ospedale (come orai si chiama il Pisu) saranno disponibili dai 200 ai 500 posti a sedere per gli spettacoli di medio richiamo e fino a 700-800 per quelli di grandi risonanza, ad esempio gli eventi teatrali che erano stati annullati per la pandemia durante la fine dello scorso anno ed i primi mesi del 2021. A questo proposito è assolutamente necessaria una precisazione: si dovrà stabilire nelle prossime ore (e non sarà facile) una metodologia per accontentare tutti, ad esempio e soprattutto coloro che, nella stagione poi andata a monte, avevano già sottoscritto l’abbonamento o acquistato i biglietti per un singolo spettacolo.

I Legnanesi

Facciamo un esempio pratico. Il Contato del Canavese aveva già prenotato l’esaurito per lo spettacolo con I Legnanesi che andrà in scena venerdì 16 luglio. Civico esaurito significa che almeno 700 persone lo volevano giù cedere quando fu programmato nella stagione, e prevedibilmente quella sera l’area Pisu sarà dotata dei 700-800 posti a sedere di capienza massima. Ma qualora, per il Meteo avverso, almeno 48 ore prima, lo spettacolo dovesse andare in scena al coperto, e cioè al Civico, come si farà, visto che, per rispettare le norme anti Covid, adesso la capienza totale sarà, al massimo, di 320 spettatori? Sono tutti problemi di non facile soluzione che dovranno essere affrontati e chiariti nei prossimi giorni.

IL CARTELLONE A VOLO D’UCCELLO

Ovviamente, in caso di pioggia, si andrà al coperto, al Civico, o ad un rinvio dello spettacolo solo per gli eventi di grande richiamo, e vediamo velocemente quali saranno, riservandoci poi di presentare il cartellone al completo, con le singole serata una per una.

Giacomo Poretti

Dopo il musical d’apertura del 21 maggio, la sera dopo, sabato 22, ma, attenzione, alle 18, andrà in scena Amore non Amore , a cura dell’Associazione “Il Ponte”, uno straordinario affresco d poesie e canzoni del repertorio classico napoletano, con Peppe Servillo Franco Marcoaldi. Per questo spettacolo, pure gratuito, è assolutamente indispensabile prenotare il posto entro le 16 di venerdì 21 al solito indirizzo email eventi@comune.vercelli.it.

Alessandro Bergonzoni

Sabato 5 giugno a cura della Fondazione Piemonte Dal Vivo sarà rappresentato Chiedimi se sono di turno con Giacomo Poretti, il popolarissimo Giacomo di Aldo, Giovanni e Giacomo. Domenica 13 giugno, l’atteso concerto della Camerata Ducale con la presentazione del cd Smile dedicato alle grandi colonne sonore di film celeberrimi. Venerdì 25 giugno la serata dedicata a De Andrè Faber per sempre a cura del Contato del Canavese e la sera dopo sabato 26 ecco Carmen Bolero della Fondazione Piemonte dal Vivo. Sempre la Fondazione Teatro dal Vivo propone per sabato 3 luglio il lavoro teatrale La giovinezza è sopravvalutata con Paolo Hendel sabato 10 luglio toccherà a Trascendi e sali di Alessandro Bergonzoni.

Il concerto dedcato a Faber

 

Poi, sempre a cura della Fondazione Piemonte Dal Vivo, sabato 17 luglio  sarà la volta di Ci vuole orecchio con Elio di Elio e le Storie Tese. Sabato 24 luglio, un classico del teatro di ogni tempo: L’uomo dal fiore in bocca e sette giorni dopo, cioè sabato 31 luglio, l’attesissimo Mario Lopez e Tullio Solenghi Show.

Sabato 21 agosto, concerto del Torino Jazz Festival.

Chiusura domenica 29 agosto con in concerto della Vercelli Jazz Filarmonica “Gianni Dosio & Friends”.

Il Comune ha pure in mente uno spettacolo a sorpresa domenica 15 agosto.

Il pubblico entrerà a partire da almeno un’ora prima dall’ingresso di via Viotti, con il controllo della temperatura corporea e l’gienizzazione delle mani. Poi gli spettatori saranno accompagnati ai loro posti prenotati.

Come abbiamo detto, e ribadiamo,dare, orari ed eventi sono condizionati sia ai prossimi decreti del governo sia al Meteo. Quindi seguiteci giorno per giorno. Domani daremo spazio agli eventi “fatti in casa”, tutti di notevole livello.

Edm

 

 

 

 

 

 

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here