L’Alberghiero di Trino annulla il pranzo per Fratelli d’Italia

Trino – L’Istituto Alberghiero di Trino si è fatto convincere dal post diffuso sui social dalla lista di centrosinistra “Trino Futura”, che fa capo all’ex sindaco Alessandro Portinaro e ha annullato il pranzo che avrebbe dovuto allestire domani nell’intervallo del Congresso “Dio, Patria e Famiglia” organizzato da Fratelli d’Italia. Immediata la reazione del segretario provinciale del partito di Giorgio Meloni, Emanuele Pozzolo, che annuncia denunce nei confronti dei vertici scolastici dell’Alberghiero.
A ben veder si tratta di una vicenda semplicemente incredibile. Da sempre l’Alberghiero di Trino, scuola all’avanguardia, viene scelto da associazioni, enti, organizzazioni sindacali per preparare, ovviamente a pagamento, pranzi o cene per chi organizza assemblee o convegni.
“E così – spiega Pozzolo -è stato per noi di Fratelli d’Italia, che avevamo concordato il prezzo: 25 euro a testa, senza alcuno sconto”.
Ma il fatto che esponenti politici di centrodestra, per giunta della Meloni, possano andare a mangiare, nell’intervallo di un congresso, non è piaciuto a “Trino Futura” che, su alla sua pagina Facebook, ha pubblicato queste note estremamente polemiche: “Abbiamo visto, con una certa sorpresa che in occasione dell’assemblea programmatica di Fratelli d’Italia che si svolgerà a Trino, gli esponenti del partito della Meloni hanno scelto di organizzare il proprio pranzo presso l’Istituto Alberghiero di Trino. Questa scuola di eccellenza è un patrimonio di tutta la città e merita il pieno supporto di tutti, senza distinzione di opinione politica. Ecco perché ci pare davvero stonato questo abbinamento che rischia di associare solo a una parte l’alberghiero. Teniamo i partiti fuori dalle scuole e lasciamo i ragazzi e gli insegnanti liberi da condizionamenti. Se ciò deve valere per tutte le forze politiche, ci domandiamo poi come sia conciliabile uno slogan come ’Dio, Patria, Famiglia’ con un luogo laico come un istituto scolastico, frequentato da ragazzi e adulti che professano diverse fedi religiose (o nessuna), che provengono da tanti luoghi diversi e magari con nazionalità differenti”.
Sembrava una nota destinata a lasciare il tempo che trovava, invece, le autorità scolastiche dell’Alberghiero l’hanno presa maledettamente sul serio, annullando il pranzo. Lo ha comunicato poco fa il sorpreso (e indignato) sindaco di Forza Italia di Trino, Daniele Pane.
Ha scritto il primo cittadino in una nota inviata ai giornali:
“È decisione di poco fa, da parte della scuola di annullare il pranzo organizzato per ospitare circa 120 persone nel nostro istituto alberghiero, intermezzo di un convegno organizzato dal movimento politico Fratelli d’Italia qui a Trino. La decisione arriva dopo una sterile polemica da parte del gruppo di minoranza di sinistra Trino Futura, che nel millantare ‘la politica fuori dalla scuola’ sono i primi a farla entrare e a strumentalizzarla, provocando un danno economico (3.000 euro di mancato guadagno per l’istituto); un danno di immagine; un danno di stile alla nostra scuola e alla nostra città. La nostra città sarà sempre aperta a ospitare chiunque ci scelga per le nostre eccellenze e le nostre caratteristiche, compresa la qualità e la professionalità di un Istituto e dei suoi docenti come il nostro alberghiero”.

Pane aggiunge poi che “Si trattava di un semplice pranzo, a pagamento, come è giusto e normato dalla legge per queste casistiche. Invece si è voluto attaccare la scuola, la città di Trino è così si è messo nelle condizioni di difficoltà l’istituto e chi lo dirige. Complimenti al continuo disfattismo negativismo e alla pessima figura che i soggetti di Trino Futura e Pd di Trino fanno fare alla nostra città. Pensavo avessero finito il 10 giugno 2018 di fare danni, invece devo continuamente lottare per evitare queste cose. La libertà è ben altro e i veri fascisti sono loro. Rilancio invitando anche il Pd piemontese, o altri movimenti politici, a Trino a fare convegni e poi andare a pranzo o a cena nel nostro istituto alberghiero, una delle migliori scuole della nostra Regione. Sarò sempre in difesa della libertà, della nostra città, dei nostri cittadini e delle nostre scuole”.

 

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Che sia in corso un tentativo a livello nazionale da parte dell’asinistra di demonizzare in ogni maniera chi non la pensi come loro e’ risaputo.. ma questo e’ troppo…. autolesionismo puro. Berlinguer si sara’ rivoltato nella tomba. Se poi si puo’ in ultimo “capire” la lotta politica.. non altrettanto vale per la cultura: i “Professori”!!!

Rispondi a Ferrara e Vercelli, due città dove la sinistra manda a letto senza cena la destra. (LEGA e Fratelli d’Italia).  – vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here