La gioia di Samantha Profumo che ha completato i 100 giri per una vita

Samantha Profumo si ricorderà a lungo del weekend appena trascorso. A cominciare da sabato 2 ottobre quando in sella alla sua bicicletta ha portato a termine i 200 km di 100 giri per una vita, lungo un percorso di poco più di 2 km al rione Canadà.

Un luogo scelto non a caso, ma perché lì ha sede la concessionaria AB Auto di Stefano Vandone, che non ci ha pensato su due volte ad appoggiare l’impresa di Samantha, come già aveva fatto in occasione della Cycling Marathon all’Autodromo di Monza. Soprattutto perché il Canadà era il regno di Paolo Sala, il mai dimenticato giornalista vercellese che ci ha lasciato troppo presto pochi mesi fa.

100 giri per una vita è stata una giornata che è andata oltre l’aspetto puramente sportivo, infatti il vero scopo per cui è nata è quello di raccogliere fondi per sostenere la prevenzione e le cure contro il cancro. Per questo motivo erano presenti anche la Lilt e il Fondo Edo Tempia, due realtà impegnate da anni in prima linea per combattere la malattia che ha colpito anche Samantha.

Sul tracciato, che la ciclista vercellese ha percorso interamente da sola senza alcun appoggio, si sono dati appuntamento in tanti a fare il tifo: i rappresentanti del Comune, con l’assessore allo Sport Mimmo Sabatino in testa, gli Alpini che si sono occupati della sicurezza, colleghi, amici e semplici appassionati, pronti ad applaudire o a dire anche una semplice parola di incitamento.

Dopo aver concluso la fatica, la festa per Samantha, felice per avere tagliato il suo traguardo, è proseguita domenica nella concessionaria AB di Stefano Vandone. Ospite d’onore il commissario tecnico uscente della Nazionale italiana Davide Cassani che si è complimentato con la protagonista dell’impresa, regalandole la maglietta azzurra, e ha parlato di ciclismo a tutto tondo, concentrandosi sulla sicurezza.

Il pomeriggio è stato allietato dalle atlete dello Skating Vercelli, guidate da Betty Ceretti, e dalla mostra organizzata da Futurarte di Ferragatta: la cifra raccolta dalla vendita dei quadri sarà devoluta alla ricerca. A tal proposito ricordiamo che chi volesse donare può ancora farlo attraverso bonifico bancario, specificando nella causale Cento Giri per una Vita. L’Iban della Lilt è IT 58 D 07601 10000 0000 1271 7138; quella del Fondo Tempia IT 71 G 06090 22300 0000 4061 1675.

«Io sabato ho fatto 216 km non stop – ha detto Samantha a Fabrizio Gulmini che ha condotto la festa – Immaginatevi cosa può passare nella testa di una persona per sette ore e mezza, eppure sono riuscita a fare quello che mi ero ripromessa. Per me è stata la vittoria più bella. Ho pensato a godermi quello che stava succedendo».

m.m.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here