Giornalisti da tutto il mondo a Vercelli per il #Legamitour parte seconda dei Costardi Bros

I fratelli terribili dei risotti e dell’alta cucina Christian & Manuel Costardi, nell’anno di celebrazione del decennale della loro stella Michelin, ci riprovano: innamorati fino al midollo del territorio che ha dato loro i natali, dopo averlo raccontato riuscendo a stupire e affascinare una ventina di giornalisti della stampa nazionale nel #legamitour parte 1, realizzato a luglio, replicheranno, nei tre giorni che precedono il ponte di Ognissanti, il tour tra eccellenze e bellezze del vercellese, in una seconda tappa del #Legamitour dedicata a un gruppo di selezionatissimi giornalisti della stampa internazionale.

 

Così, il 29, 30 e 31 ottobre, arriveranno a Vercelli giornalisti da mezzo globo e verranno ospitati all’Hotel Cinzia, la casa “fucina di delizie” dei Bros. dov’è il ristorante stellato che porta il loro nome (ecco il link Christian&Manuel), luogo in cui faranno base per essere accompagnati a visitare Vercelli e il Vercellese.

Nella tre giorni gli ospiti internazionali, tra cui un rappresentante del Financial Times World Magazine, uno del Best Resturant Award inglese, uno di Yonder dalla Francia e anche un giornalista di Wine Tv, al fianco dei Costardi Bros., scopriranno “Strada del riso vercellese” e i Somellier del Riso, dove a far da cicerone troveranno l’eccellente Valentina Masotti, vera stella del settore con il suo blog; passeggeranno poi per il centro di Vercelli, ammirando le bellezze di una città che troppe volte è sottovalutata in quanto ad eccellenze d’arte e architettoniche. Annuseranno e assaggeranno la vercellesità, tra colazioni e light lunch. Visiteranno l’azienda risicola di fama internazionale Gli Aironi e verranno cullati dalle dolci e preziosissime colline di Gattinara, dove potranno assaggiare l’eccellente nebbiolo Conterno-Nervi. Visiteranno anche il museo del Riso e la storica azienda di posate e accessori, da tavola e cucina, Sambonet, eccellenza del territorio da cinque generazioni. Il tutto accompagnati dalle vetture messe a disposizione da Nuova Sacar, per un viaggio che ha come partner anche Ascom, Travaglini, e Proprietà Sperino.

 

Al centro di tutto però, ovviamente, vi saranno loro, i Costardi, con la loro cucina tecnicamente avanzatissma, pop e anticonformista, eppure legata ai sapori antichi, ai ricordi delle merende da bambini e ai gusti che hanno creato l’immaginario di questi fratelli che da Vercelli stanno conquistando il mondo dell’alta cucina.

 

Costardi Brothers Restaurant, Vercelli – chefs Christian and Manuel Costardi

È appunto questo il cuore del #legamitour 2019, un’idea che hanno avuto per “restituire alla terra dalla quale arriviamo tutto quello che ci ha donato”. Un viaggio nel quale i fratelli terribili dei risotti più famosi mutano in “veri ambasciatori della vercellesità” con la stessa naturalezza con la quale calzano il loro caratteristico e originale grembiule jeans, quello che li trasforma dai ragazzi Costardi, che giocavano a nascondino tra rogge e risaie, nei celebri Bros., gli chef stellati pronti a stupire. E lo stupore certamente sarà il filo conduttore di questo viaggio che i giornalisti stranieri affronteranno. Perché i Costardi oltre a mostrare il loro territorio, prepareranno piatti e menu che, come già accaduto a luglio, potranno far capire quale sia la loro fantasia e preparazione tecnica, affinata negli anni di lavoro e studio sui materiali e alimenti sia nel vercellese sia all’estero.

 

Un regalo, dunque, fatto a Vercelli e a loro stessi, per i dieci anni di stella Michelin, ma anche una scaltra scommessa. Già, perché se da un lato Vercelli e il territorio non potranno che averne beneficio da questa vetrina che i Bros hanno organizzato, dall’altra anche loro, Christian & Manuel, con una intuizione tutt’altro che banale, hanno deciso di scommettere su se stessi con il #legamitour. Portando il mondo dell’alta cucina a casa loro, tra le proprie mura, svelando l’intimità di dove sono cresciuti, per farsi conoscere, approfondire le loro origini e far capire da dove nasca la passione e quel legame inscindibile. “Sono soprattutto i legami a rendere unica la nostra cucina. Legami di sangue, di tradizioni, di colori, legami con la terra, quelli fra gli ingredienti – spiegavano qualche mese fa -. Ogni piatto è legato a una nostra emozione. Ogni piatto offrirà un legame indissolubile con una vostra intima emozione”. Christian & Manuel, dunque, hanno aperto le porte di casa con la leggerezza e la follia delle grandi sfide, per provare ad acchiappare quel futuro globale di cui parlano già, con carattere e talento, i loro piatti.

 

Luca Avenati

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here