Fol e Fel chiudono il NataLeone

Si concluderà domenica 7 gennaio con la conferenza di Luca Brusotto e di Riccardo Rossi il NataLeone 2017. Alle 17.30 ne “L’enigma della cattedrale” i due relatori parleranno di Fol e Fel, tentando di fare nuova luce su di una delle più celebri quanto misteriose opere del Museo Leone: l’antico mosaico proveniente dalla scomparsa basilica di Santa Maria Maggiore di Vercelli.

La scena è quella del duello, chiamato di “Fol e Fel” per via delle scritte che compaiono: a spada sguainata si fronteggiano due guerrieri, l’uno di pelle bianca e l’altro di pelle nera. Diverse le interpretazioni: simbolica come lotta tra il bene e il male; storica quale riferimento alle Crociate; letteraria, ovvero un richiamo alla Chanson de Roland e ai poemi cavallereschi. Curiosa la spiegazione che vuole le due parole come una testimonianza antica del dialetto piemontese (Fol e Fel tradotti come “folle” e “fellone”), ma si tratta di un’ipotesi tutta da verificare.

Al termine aperitivo per tutti i partecipanti. È necessaria la prenotazione al 348.3272584 o info@museoleone.it e didattica@museoleone.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here