Il Festival Internazionale di Poesia Civile premia Jesper Svenbro e Peppe Servillo

Jesper Svenbro (fonte Sveriges Radio)

L’associazione culturale Il Ponte ha scelto il nome di chi riceverà il premio alla carriera del Festival Internazionale di Poesia Civile. È il poeta e letterato svedese Jesper Svenbro, membro dell’Accademia per il Nobel. Il riconoscimento doveva essere assegnato nel 2020, anno in cui la manifestazione non si è potuta svolgere a causa della pandemia.

Svenbro andrà a fare compagnia nell’albo d’oro a Luciano Erba, Juan Gelman, Evgenij Evtuschenko, Adonis, Titos Patrikios, Alda Merini, Maria Luisa Spaziani, Ryszard Krynicki, Lambert Schlechter, Tony Harrison, Marcia Theophilo, Katherine Larson, Bayrakdar e Adam Zagajewski.

Svenbro è una voce eminente della poesia scandinava. In Apollo Blu, una delle sue raccolte più famose, sviluppa tematiche contemporanee in un quadro di riferimento alla tradizione classica. Il suo è un linguaggio nuovo, dalla complessa e affascinante sintassi, capace di amalgamare nel suo giro espressivo citazione dotta, slancio, ironia, commozione.

Per questa edizione sia la cerimonia che gli altri appuntamenti saranno trasmessi in streaming sui canali YouTube Poesia Civile e sulla pagina Facebook Poesia Civile a partire da mercoledì 19 alle 21.

Il calendario è davvero molto fitto e si può consultare nella sua interezza cliccando qui: si va dal Dante di Alessandro Barbero all’omaggio a Lawrence Ferlinghetti (giovedì 20), dal premio di traduzione poetica civile inedita alla lettura delle liriche di Durs Grünbein (venerdì 21).

Sabato 22 un altro appuntamento da non perdere che rappresenterà anche la chiusura del Festival diretto da Luigi Di Meglio: la consegna del premio Brassens a Peppe Servillo il quale alle 18 salirà poi sul palco allestito in piazza Antico Ospedale in compagnia di Franco Marcoaldi e Cristiano Califano per Amore non amore. In caso di maltempo ci si sposterà al Civico.

Nato dall’omonimo canzoniere poetico di Franco Marcoaldi appena pubblicato dalla Nave di Teseo, lo spettacolo ha debuttato con grande successo al Piccolo Teatro di Milano e all’ Argentina di Roma. Poesie e canzoni del repertorio classico napoletano intramezzate da brani strumentali per sola chitarra.

Tutti le date, in streaming e in presenza, sono gratuite. Per lo spettacolo di Peppe Servillo è necessario prenotarsi a eventi@comune.vercelli.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here