Due cene benefiche di “Faccine sorridenti” per trovare altri tablet per gli studenti

“Faccine sorridenti”, la benemerita iniziativa vercellese ideata dalla docente di lingua madre Sammy-Jo Poot,  che ha come missione quella di fornire  di un tablet per la didattica a distanza tutti gli studenti delle scuole primarie e medie che non possono permetterselo, ha organizzato, d’intesa con un gruppo di amici e sostenitori – tra i quali Massimo Bignardi, referente di Slow Food, Rodolfo Viazzo, avvocato e sommelier,  l’azienda vitivinicola vitivinicola La Casaccia di Cella Monte, Riso Maratelli 1914 di Asigliano e il ristorante Cinquantatré – una cena di beneficenza  al ristorante Modo Hotel di Vercelli proprio concepita con lo scopo di raccogliere fondi per questa iniziativa. Una seconda cena è prevista per il 7 novembre al Borgo Antico di Borgo Vercelli.

Il menù sarà tutto piemontese: antipasti tipici vercellesi, risotto con il Maratelli e carme piemontese. I posti sono limitati e quindi è indispensabile prenotarsi telefonando al 3472787934, oppure scrivendo a grande.nardi@gmail.com.

Chi non riuscisse a partecipare alle due cene può fare un versamento in contanti al bar Mastallone di corso De Rege, 27; alla trattoria Paolino di piazza Cavour; al Cin Cin di corso Libertà 97; alla Salsamenteria di via dei Mercati; a Zaccone Pasta Fresca di via Verdi; alla pizzeria Pupetta di corso Libertà e all’Osteria della Malora di Tronzano.

Inoltre verrà organizzata una lotteria on line e sarà allestita un’asta con una delle magnifiche foto donate da Max Giannotta a questa nobile causa.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here