Depredata la tomba di famiglia dell’ex vigile Palma. E’ sparita addirittura una statua della Madonna in pietra

Continua la vegognosa serie di furti (vasi, busti in brozo, cancellate, etc) all’interno del cimitero comunale di Billiemme, ma quello che è successo tra sabato mattina e domenica mattina ha dell’incredibile: una statua della Madonna in pietra, alta più metro, è stata letteralmente sradicata e portata via dalla tomba di famiglia dell’ex vigile urbano Nando Palma, conosciutissimo in città, nel campo San Fortunato.

Ad accorgersene, ieri mattina, lo stesso Palma, che racconta: “Vado al cimitero ogni due giorni. Ci ero stato sabato mattina e sono tornato lunedì, sempre alla stessa ora. La statua della Madonna, che mia sorella ed io avevamo fatto collocare di fronte alla tomba, per esaudire un espresso desiderio di nostra mamma, che ora purtroppo non c’è più, era scomparsa: i ladri l’avevano letteralmente scardinata, penso a colpi di scalpello. Un lavoro che non può essere durato pochi minuti: mi domando come una cosa del genere possa accadere nel nostro cimitero e come i ladri siano riusciti a portare fuori quella statua pesantissima”.

Un’ennesima azione ignobile da parte dei ladri del cimitero che, sinora, non si è mai riusciti, purtroppo ad individuare: un fatto è certo, al di là della lunghezza della depredazione, quella statua non può essere stata portata via a braccia dai ladri. Urgono interventi di sorveglianza assolutamente più incisivi di quelli predisposti dopo le altre “imprese” di questi ignobili malfattori.

Edm

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here