Caso Cerutti: la presidente del Tribunale ha incontrato sindacati e Curatela

La Presidente del Tribunale Michela Tamagnone

All’atto del suo insediamento, lo aveva detto: “La mia porta sarà sempre aperta a tutti, il mio telefono sempre acceso”. E oggi la presidente del Tribunale di Vercelli, Michela Tamagnone, ha compiuto un atto molto importante per duecento ex lavoratori Cerutti in difficoltà: ha accolto la richiesta dei sindacati e ha li ha convocati in Tribunale, insieme alla Curatela fallimentare, per discutere con tutte le parti interessate i problemi relativi ad una vicenda che sta tenendo coin il fiato sospeso i lavoratori, e soprattutto della tanto attesa proroga, che potrà essere concessa dal Tribunale stesso, della Cassa integrazione Covid per i mesi di maggio e giugno.

Commentano la Fim, Fiom e Uilm di Vercelli e Alessandria: “Nella riunione, oltre a esserci stato un chiarimento tra le parti in merito al percorso intrapreso dalla Curatela e dal Tribunale in riferimento alla procedura fallimentare, si è registrata la condivisione rispetto alla necessità di collaborare al fine di ottenere le condizioni per arrivare al miglior risultato possibile in termini occupazionali ed economici, confrontandosi attivamente con tutti i soggetti accreditati da offerte vincolanti necessarie per concorrere all’asta per l’aggiudicazione della Società Cerutti”.
“Rispetto alla possibile concessione di un ulteriore periodo di cassa integrazione – proseguono i sindacati – la Curatela e la Presidente del Tribunale hanno spiegato che il ritardo nella concessione della proroga era dovuto alla mancanza di offerte vincolanti per l’acquisizione della Società stessa e alla fattiva apertura di un tavolo negoziale con le parti sociali, le quali confermano la loro volontà e disponibilità in tal senso.
FIM, FIOM e UILM a seguito dell’incontro odierno confidano in una tempestiva autorizzazione della richiesta di proroga dell’ammortizzatore sociale”

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here