Weekend ricco di appuntamenti al Museo del Tesoro del Duomo

Il prossimo weekend il Museo del Tesoro del Duomo ospiterà tre importanti appuntamenti, due il sabato e uno la domenica, quest’ultimo in collaborazione con gli altri musei vercellesi della rete MUVV.

Si parte sabato 9 alle 15.30 con la visita tematica Primavera in museo. La natura modella l’arte, in compagnia delle guide naturalistiche del Centro Ricerche Atlantide di Vercelli. Un evento organizzato per Progetto Dedalo Vercelli sostenuto da Well Impact di Compagnia di San Paolo.

La visita vuole scoprire la bellezza di alcune opere del Rinascimento italiano esposte nelle sale museali e degli ambienti affrescati che le ospitano: le stanze come le opere del Cinquecento sono una celebrazione della bellezza della natura, modella e protagonista dell’arte.

Costo 5 € a partecipante, gratuita sia per i titolari di Abbonamento Musei Piemonte sia per chi aderisce al Progetto Dedalo.

Sempre sabato alla stessa ora per i bambini dai 5 ai 12 anni è in programma Primavera in museo. Junior edition, organizzato in occasione dell’iniziativa Disegniamo l’arte di Abbonamento Musei Piemonte. Il laboratorio è gratuito, ma obbligatoria la prenotazione. A tutti i piccoli artisti partecipanti verrà omaggiato il kit di disegno.

Per info e prenotazione dei due eventi (entro il 7 aprile, sino a esaurimento posti): 0161.51650 o info@tesorodelduomovc.it

Domenica 10 aprile un altro appuntamento con il Progetto Dedalo: una camminata culturale alla scoperta dei Musei di Vercelli e Varallo. Il ritrovo è alle 14 al MAC. Seguiranno le tappe al Museo Borgogna che ospiterà eccezionalmente le conservatrici di Palazzo dei Musei di Varallo, al Museo Leone e al Museo del Tesoro del Duomo, dove si concluderà l’esperienza.

La partecipazione è gratuita, ma i posti limitati ed è obbligatoria la prenotazione scrivendo alla mail info@muvv.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Bellissima serie di occasioni per avvicinare grandi e piccini ai tesori del Tesoro del Duomo.
    Qualcuno, “superficiale” come me, si sarà chiesto cos’avranno mai notato i giovani visitatori visibili nella foto per scattare nel medesimo repentino gesto? .. ammesso che non si sia trattato di una specifica e ripetuta richiesta del fotografo, le cause (si, non è soltanto una) non possono che esser state
    “un gallo, un calamaio con la sua penna e una candela spenta”.
    Come ho potuto dipanare la matassa? .. quale inesauribile miniera di nozioni conservo nella mente? .. niente di tutto ciò, sono “andato nel sito” ed ho avuto fortuna:
    http://tesorodelduomovc.it/36961-2/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here