L’assessore all’edilizia scolastica: solo dal 1° gennaio ci siamo occupati di ben 890 richieste di intervento

Una delle prove di carico sui solai eseguite dal Comune

L’assessore alla Manutenzione dell’Edilizia Scolastica Patrizia Evangelisti ha inviato, poco fa, una nota ai giornali per mettere al corrente la città che, pur con tutte le limitazioni operative imposte dalla pandemia, gli uffici comunali non hanno mai interrotto l’attività di controllo su tutti gli edifici scolastici comunale.

“Mi fa piacere fornire un rapido aggiornamento – ha scritto – sulle attività e gli obiettivi raggiunti grazie alla collaborazione e all’attività degli uffici ai quali ho chiesto fin da subito di concentrare parte dell’attività quotidiana dedicandosi alla verifica della sicurezza degli edifici scolastici oltre che al relativo adeguamento normativo”.

“Nonostante il periodo di pandemia che ha visto rallentate molte attività di cantiere, possiamo rappresentare con soddisfazione la conclusione favorevole di molte opere  all’interno degli edifici scolastici”.

“Alcuni interventi non sono facilmente visibili per i ‘non addetti ai lavori’ – come le verifiche della sicurezza dei solai e la conseguente messa a norma –  ma ho da subito ritenuto fondamentale e prioritario garantire la sicurezza di tutti gli utenti presenti negli edifici scolastici di competenza comunale per dedicarsi successivamente anche al decoro ed a tutte le altre attività di miglioramento degli spazi”.

Quindi, l’assessore leghista fornisce l’elenco delle delle opere più importanti eseguite, “senza trascurare il fatto che solo dal 1° gennaio ad oggi, gli uffici si sono dedicati a circa 890 richieste d’intervento per manutenzioni/riparazioni”. 

Ecco una sintesi degli interventi. Iniziamo con l’adeguamento e l’adattamento di spazi didattici resosi necessario a causa dei problemi causati dal Covid, interventi che si sono svolti dall’agosto al dicembre del 2020, con una spesa di 155 mila euro. Hanno riguardato la primaria Rodari, le scuole dell’Infanzia Alciati e Korczak la primaria Ferraris, la media Avogadro e la scuola dell’Infanzia Castelli.

Poi, dal gennaio al settembre 2021, si è puntato, con un investimento di 100 mila euro, alla verifica della sicurezza dei solai e dei controsoffitti delle scuole. Interventi per 65 mila euro hanno riguardato, da luglio a settembre, l’adeguamento delle norme di prevenzione incendi all’asilo nido Peter Pan. Cinquantamila euro sono stati investiti dal luglio al dicembre del 2020 sempre all’adeguamento delle norme di prevenzione incendi alla primaria Gozzano e alla scuola dell’infanzia Castelli.

Quindi, con un investimento di 40 mila euro è stata sostituita la centrale termica della primaria De Amicis  e della scuola dell’infanzia Furno. In base alle prove di carico sui solai di cui abbiamo già detto, sono stati avviati i primi interventi di messa in sicurezza alla primaria Ferraris alla scuola per l’infanzia Mora e alla media Pertini, il tutto tra il luglio e il settembre di quest’anno.

L’assessore Patrizia Evangelisti

E ancora: con una spesa di 304.500 euro si sono avviati (e sono ancora in corso) ulteriori interventi sull’adeguamento delle norme antincendio alla Rodari, alla Pertini, alla Ferraris e all’Avogadro.

Notevole l’investimento di 2 milioni e 370 mila euro per un maxi intervento di efficientemento energetico che, dal maggio 2019 al dicembre 2020, ha riguardato il Comprensivo Ferrari, vale a dire la media Ferrari e le elementari Carlo Angela. Da segnalare anche la realizzazione di un progetto esecutivo per la scuola dell’infanzia Collodi di via Derna. Nuove aule sono quindi state realizzate, dal luglio al settembre di quest’anno alle scuole Bertinetti e Rodari. infine, tra aprile e agosto è stata eseguita la verifica della vunerabilità sismica alla scuola Rodari.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. L’assessore con questa “mossa” ha immobilizzato” contemporaneamente sia le velleità interrogatorie di Gaietta che quelle di Fragapane. È evidente, trattandosi di Evangelisti: s’è fatta in 4!

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here