La Pro Vercelli liquida 3-0 la capolista Renate e sale al terzo posto

Fonte FC Pro Vercelli 1892 (foto Ivan Benedetto)

Splendida vittoria 3-0 della Pro Vercelli che spegne gli entusiasmi del Renate primo in classifica. I lombardi oltretutto potrebbero anche perdere la leadership se questa sera il Como dovesse battere la Juventus U23. La Pro invece si issa al terzo posto superando di un punto l’Alessandria che ha pareggiato 0-0 con il Lecco.

Un successo le cui fondamenta sono state posate nel primo tempo con il gol di Della Morte, ma è stato con l’ingresso in campo dell’ultimo acquisto Rocco Costantino che si è cementato. L’attaccante si è presentato con il migliore biglietto da visita: due gol nell’arco di pochi minuti e una grinta trascinante. Il Renate è stato obbligato a rivedere i suoi piani dopo essere rimasto in dieci per l’espulsione di Galuppini, fino a quel momento una spina nel fianco. Dopo c’è stata solo la Pro.

C’è solo un’unica grande novità nel 3-4-3 disegnato da Francesco Modesto: Comi non recupera dalla botta rimediata contro la Pro Patria, al suo posto Rolando, mentre il nuovo acquisto Constatino e lo stesso Comi partono dalla panchina. Per il resto formazione tipo con Saro in porta; Hristov, Masi e Auriletto in difesa; Gatto, Nielsen, Emmanuello e Iezzi sulla mediana; Della Morte, Rolando, Zerbin in avanti. Diana si affida al tandem composto da Galuppini e Maistrello.

La prima occasione è degli ospiti al 4′, Galuppini per Lakti sul quale è attento Saro. I primi venti minuti sono contraddistinti da errori di controllo soprattutto per via del terreno e del pallone resi scivolosi e viscidi dalla pioggia. Al 23′ Pro Vercelli in vantaggio: cross di Iezzi dalla sinistra, sul pallone ci arriva per prima la testa di Della Morte che fa 1-0.

Al 36′ giallo a Gatto costretto a trattenere per la maglia il lanciato Galuppini (in precedenza la stessa sorte era toccata a Zerbin, sempre per fallo sull’attaccante). Al 43′ battuta dalla distanza di Della Morte che si perde di poco alta sull’incrocio. Si va a riposo sul risultato di 1-0 per i vercellesi.

In avvio di ripresa subito la conclusione di Emmanuello, Gemello non si lascia sorprendere. Al 55′ Renate in dieci uomini: duro fallo di Galuppini su Rolando che gli costa la seconda ammonizione. Al 63′ giallo per Emmanuello che diffidato salterà il prossimo match. Qualche minuto dopo tocca a Della Morte. Al 66′ doppio cambio per la Pro: dentro Clemente e Costantino (al suo esordio), fuori Gatto e Della Morte.

Al 72′ brivido per i bianchi: sulla punizione di Giovinco Maistrello anticipa tutti ma sbaglia la mira e oltretutto è in fuorigioco. Al 74′ raddoppio della Pro: angolo di Zerbin, testa di Hristov, sbuca Costantino che insacca. Al 78′ terzo gol dei padroni di casa, ancora con Costantino che sempre di testa capitalizza un bel passaggio di Iezzi, bene imbeccato da Zerbin. Al 79′ Awua per Emmanuello.

All’87 ultimi due cambi per Modesto: Romairone per Zerbin e Parodi per Auriletto. L’arbitro concede tre minuti di recupero, ma non succede più nulla. Finisce 3-0. Prossimo impegno domenica 7 febbraio pre 17.30 a Lucca contro la Lucchese.

Il top. Costantino. Non ci sono dubbi. Dopo appena pochi secondi fa scorrere i brividi ai tifosi perché rischia di infortunarsi seriamente al polso. Poi diventa una furia. Nel giro di cinque minuti chiude il match con una doppietta da autentico predatore dell’area. Entrambi i gol di testa, entrambi in gol nello stesso angolino della porta.

Il flop. Non possiamo indicare il peggiore semplicemente perché non c’è dato che ognuno ha fatto la sua parte. Inoltre oggi non era semplice giocare il pallone a causa della fastidiosa pioggerella che ha reso tutto più difficile. Il Renate era squadra ostica, ma la Pro l’ha ben domata.

Massimiliano Muraro

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

4 Commenti

  1. E’ stata la giornata di Costantino R. … Costantinus Rex (per ora). Il ragazzo inguaia Modesto che non saprà chi mettere in campo fra lui e Della Morte (entrambi dall’inizio??).. senza dimenticare gli altri .. .. si fiuta un girone di ritorno fantastico a tutta .. Pro Vercelli-Engas. Per ora recitiamo la preghiera del tifoso, con le Lodi a ..:
    COSTANTINUS Pius Felix Invictus,
    Maximus,
    Victor,
    Triumphator,
    Germanicus maximus IV,
    Sarmaticus maximus III,
    Gothicus maximus II,
    Dacicus maximus,
    Adiabenicus,
    Arabicus maximus,
    Armeniacus maximus,
    Britannicus maximus,
    Medicus maximus,
    Persicus maximus,
    https://it.wikipedia.org/wiki/Costantino_I

  2. L’allenatore Diana ammette la sconfitta è non disconosce i meriti della Pro, ma a sua discolpa fa riferimento al regolamento sul “minutaggio” (non e’ una tassa) che favorisce i giovani.

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here