Hockey femminile: esordio amaro per la Pro Vercelli Trino, sconfitta dall’Agrate Brianza

Prima giornata di campionato amara per la rinnovata Pro Vercelli Trino, sconfitta nel pomeriggio di oggi dall’Agrate Brianza tra le mura amiche del PalaPregnolato, al termine di un match che ha visto il club bicciolano giocare contro il proprio passato: infatti, ben sei giocatrici brianzole più l’allenatore, nella passata stagione avevano indossato la bianca casacca. Le due squadre hanno dato vita ad una partita piacevole, giocata a viso aperto da entrambe e molto corretta; nella prima frazione di gioco, dopo una serie di occasioni da una parte e dall’altra, ben sventate dagli estremi difensori Fiorini e Cigalone, le ospiti hanno la possibilità di sbloccare il risultato al 10’, ma Fiorini è brava a neutralizzare un rigore di Villa. Nel finale di tempo, le brianzole piazzano l’uno-due, forse decisivo con Daccò e Saiu; a metà ripresa Giuseppina Annese riapre la partita con una bella azione personale, ma trenta secondi più tardi, Villa trova lo spiraglio giusto per infilare Masetti e chiude definitivamente i conti con la rete del definitivo 3-1

Qui di seguito il tabellino della partita

PRO VERCELLI TRINO     1

AGRATE BRIANZA             3

PRO VERCELLI TRINO: Fiorini, Raffaelli, Iannaccone, Farioli, Annese, Pisani, Cimino, Genovali, Masetti. All. Bacherotti

AGRATE BRIANZA: Cigalone, Daccò, Modugno, Della Torre, Bonetta, Gissi, Villa, Zetti, Saiu, Bartalini. All.Ario

ARBITRO: Grittini di Novara

MARCATORI: 18’52” Daccò (AB), 19’55” Saiu (AB), 37’30” Annese (PV), 37’55” Villa (AB)

CARTELLINI BLU: Villa (AB) 2’

ALTRI RISULTATI: Roller Scandiano-Amatori Modena 0-6; posticipata a domenica 17 (ore 9.30) Roller Matera-Valdagno

CLASSIFICA: Amatori Modena (giocata 1) e Agrate Brianza (1) 3 punti; Pro Vercelli Trino (1), Roller Scandiano (1), Roller Matera (0) e Valdagno (0) 0

PROSSIMO TURNO: (domenica 24 ore 15) Valdagno-Roller Scandiano, Agrate Brianza-Amatori Modena; (domenica 31 ore 11) Pro Vercelli Trino-Roller Matera

 

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Serve un po’ di rodaggio. Le nostre giovani e talentuose ragazze devono solo abituarsi alla “A”, al clima di competizione e al.. silenzio del pubblico.. seguire l’esempio dei giocatori dell’Engas .. e, in caso, dopo una piccola regolarizzazione amministrativa, metterne in squadra un paio.

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here