Famiglie Pop-Corn, il progetto di condivisione firmato CTV e CEV

Il Centro Territoriale per il Volontariato, su proposta della Comunità Educante di Vercelli e delle operatrici del Centro Famiglie di Villa Cingoli, ha attivato il progetto Famiglie Pop-Corn, presentato nella sede di CTV in corso Libertà.

Le prolungate misure di contenimento per contrastare la diffusione del Covid-19 hanno sospeso o drasticamente ridotto i momenti di condivisione e incontro, gli spazi di partecipazione, di lavoro e di socialità. In questo scenario emergenziale, i giovani sono stati tra i soggetti più penalizzati con gravi conseguenze sul loro benessere psico-fisico: sono aumentate disuguaglianze e difficoltà nell’accesso ai servizi.

La parola d’ordine del progetto è condivisione, perché sarà importante che le famiglie aderenti abbiano voglia di passare del tempo insieme. L’obiettivo che si pone questo progetto è quello di sostenere le famiglie che, per svariati motivi abbiano qualche difficoltà nel proporre e accompagnare i propri figli e figlie in attività educative.

Il progetto prevede che il supporto non arrivi da soggetti istituzionali, ma da altre famiglie (una coppia con figli o un singolo) magari un po’ più abituate a partecipare ad attività ludico, ricreative e culturali e che vogliano proporsi per condividere esperienze. La modalità dello scambio diventa quindi orizzontale, alla pari.

Dopo una conoscenza iniziale, le famiglie potranno svolgere attività insieme (visitare musei, fare passeggiate nella natura, andare a vedere una partita di qualche sport, partecipare ad eventi teatrali, andare al cinema, o anche solo fare merenda insieme). L’iniziativa è dedicata, in particolare, ai ragazzi fino all’età della scuola secondaria di primo grado.

«Il desiderio che ci guida in questo percorso – spiegano gli organizzatori – è di ripresa dopo gli anni di restrizioni e isolamento legati alla pandemia, riprendere le abitudini pre-covid, riallacciare le relazioni in presenza che si erano interrotte e, perché no, allacciarle di nuove, intraprendere attività che non si aveva mai pensato di fare, per mancanza di tempo, persone con cui condividere un’esperienza, possibilità economiche».

«Con il progetto Famiglie Pop-Corn – proseguono – auspichiamo che non solo CEV e i suoi valori vengano conosciuti da un maggior numero di persone, ma anche che le attività di alcuni membri di CEV che offrono esperienze educative e culturali possano essere messe a disposizione dei fruitori del progetto.».

Le fasi del progetto prevedono: una sperimentazione con un primo gruppo di famiglie pilota per testare le procedure; la diffusione di materiali informativi sui canali di CEV e dei vari partner per ingaggiare nuove famiglie; la formazione con il coinvolgimento di relatori e relatrici esperti/e per accompagnare le famiglie nella gestione delle relazioni; l’implementazione di un catalogo aggiornato di eventi sul territorio per ovviare alla scarsa conoscenza che impedisce di usufruire delle opportunità; coinvolgimento dei membri di CEV per la progettazione e realizzazione di eventuali esperienze dedicate; momenti di festa insieme; raccolta di fondi e ricerca di sponsorizzazioni per offrire gratuità di accessi alle iniziative (in particolare in favore delle famiglie con disagio economico).

Per info: sara.ghirardi@centroterritorialevolontariato.org centrofamiglie@comune.vercelli.it

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Tutte cose buone! Belle idee (se non ci avevamo già pensato).
    Una volta debellata l’influenza che ha lasciato tanti strascichi .. e brutte abitudini (questo è vero) .. si istituisce il suggeritore-pubblico-della-normalità. Ma .. è normale? Non sembra la continuazione di quanto interrotto, ma forse è invece una cosa nuova? c’era bisogno di qual-cosa di eterodiretto per non tornare al punto di partenza ma al nuovo che avanza??! .. e .. ci piace?
    ..
    Gigi Proietti e il suggeritore
    https://www.youtube.com/watch?v=Pxotswt28VI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here