Il Consiglio provinciale approva il Bilancio: “Segnali positivi per le programmazioni di interventi nel 2022”

ll Consiglio provinciale, nella seduta del 30 novembre, tenuta nel comune di Motta de’ Conti per l’iniziativa “Consiglio itinerante” che visita tutti i comuni della nostra provincia, ha approvato il Bilancio 2022-24.

“Sono orgoglioso – dice il Presidente Botta – che la Provincia di Vercelli sia tra i primi enti in Italia ad approvare il bilancio. Un atto fondamentale che garantisce la piena operatività e che consente di portare avanti servizi e investimenti. Ringrazio gli uffici per il grande lavoro svolto e tutti i Consiglieri per la collaborazione e per aver approvato all’unanimità i contenuti del provvedimento”.

Il documento di bilancio, fanno sapere dall’ente vercellese: “non tiene ancora conto delle risorse in arrivo con il PNRR, e conta, sul 2022, investimenti per circa 10 milioni di euro sulla viabilità e 5 milioni sull’edilizia scolastica. In aumento, poi, rispetto al passato le risorse destinate alle manutenzioni della rete viaria e degli edifici scolastici che raggiungono 1,5 milioni di euro”.

“Si tratta di un segnale positivo per il 2022 – prosegue il Presidente – che ci consente di guardare al futuro con una buona capacità di programmazione. La priorità degli interventi sarà sempre rivolta ad aumentare la sicurezza delle nostre strade e delle nostre scuole, oltre alla loro vivibilità. La Provincia si conferma protagonista della vita dei cittadini e motore di sviluppo grazie alla rapidità con la quale trasforma le risorse ricevute in ricadute concrete sul territorio”.

Tra i principali interventi previsti nel piano delle opere pubbliche risaltano, per la viabilità, i lavori di messa in sicurezza dei ponti tra i quali il ponte sul fiume Sesia a Caresana, quello sulla Dora Baltea a Saluggia quello sul torrente Cervo a Saluggia, l’abbattimento del cavalcavia sulla SP31bis a Crescentino, la messa in sicurezza di versanti in Valsesia.

In quanto a edilizia scolastica gli interventi maggiori di messa in sicurezza riguarderanno l’Itis G. Galilei di Santhià, l’Alberghiero Soldati di Gattinara, l’Itis Lirelli di Borgosesia, il Liceo classico Lagrangia e l’Istituto Lagrangia ex Rosa Stampa di Vercelli.

“Un ottimo risultato merito di un grande lavoro di squadra – chiude Botta – Per questo, essendo l’ultimo Consiglio del mandato 2018-2020, ho voluto ringraziare tutti i Consiglieri, donando loro una pergamena quale attestato di stima e riconoscenza nei loro confronti per questi tre anni passati insieme”.

Il sindaco di Motta de’ Conti, Emanuela Quirci, che ha ospitato il consiglio provinciale, ha detto: “L’idea del consiglio provinciale itinerante è davvero lodevole, in quanto va a “toccare” paesi della Provincia a cui tutti i consiglieri provinciali non sarebbero mai arrivati. È stato un consiglio importante, in quanto l’ultimo poiché si andrà ad elezioni per rinnovare i consiglieri il prossimo 18 dicembre”.

 

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Tutto bene in Provincia, in un clima perennemente natalizio (non si noterà mai la differenza fra il 24 dicembre e il 14 agosto).. bella, originale e democratica l’idea del Consiglio itinerante, questa volta è toccato a Motta dei Conti giovarsene e prender conoscenza di alcuni particolari .. (in ordine casuale di interesse)
    “tra i quali il ponte sul fiume Sesia a Caresana, quello sulla Dora Baltea a Saluggia quello sul torrente Cervo a Saluggia, l’abbattimento del cavalcavia sulla SP31bis a Crescentino, la messa in sicurezza di versanti in Valsesia…. l’Itis G. Galilei di Santhià, l’Alberghiero Soldati di Gattinara, l’Itis Lirelli di Borgosesia, il Liceo classico Lagrangia e l’Istituto Lagrangia ex Rosa Stampa di Vercelli.”

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here