Il Ciofs di corso Italia: la scuola dove ci si forma con testa e cuore

E’ stato detto e ripetuto anche durante l’Open Day di sabato scorso nella sede dell’Istituto “Sacro Cuore” di corso Italia 106: il Ciofs-Fp non è solo una scuola dove si impara il lavoro manuale, ma è un luogo dove ci si forma con testa, cuore e mano. 

E, durante l’Open Day sono state anche illustrati i corsi e la qualità dell’offerta formativa per il 2022/23.

Innanzitutto, bisogna osservare che i corsi del Ciofs-Fp sono indirizzati a chi ha appena concluso il ciclo di studi nelle medie oppure a chi, già iscritto alle superiori, vuole cambiare indirizzo scolastico. E a queste persone, il “Sacro Cuore” offre un triennio di qualifica di operatore di produzioni alimentari che prevede la lavorazione e la produzione di pasticceria, di pasta e di prodotti da forno; quindi un triennio che porta alla qualifica sempre di operatore di produzioni alimentari, ma centrato sulla valorizzazione dei prodotti territoriali e die prodotti a base di vegetali; è inoltre previsto un quarto anno che potrà portare all’acquisizione del diploma professionale di tecnico delle produzioni alimentari specialista nella lavorazione e produzione di pasticceria, pasta e prodotti da forno.

Perché il Ciofs-Fp dà la possibilità all’allieva o all’allievo di scegliere di fermarsi dopo il terzo anno di corso, conseguendo la qualifica professionale, oppure se proseguire negli studi per ottenere il diploma professionale. 

Inoltre, la proposta formativa del Ciofs consente anche ai giovani di prendere parte a progetti o iniziative promosse dalla scuola che sviluppano la loro creatività, e di partecipare a convegni o uscite didattiche che consentano a loro un arricchimento culturale. 

Tra i corsi che devono ancora partire, segnaliamo quello di tecnico specializzato nell’amministrazione della piccola e media impresa, cioè colui che è in grado di intervenire nei  processi amministrativi aziendali per quanto riguarda la produzione e la verifica di documenti contabili. E poi ci sono i corsi per adulti in cerca di lavoro che il Ciofs riesce ad organizzare grazie ai fondi strutturali e di investimento europei, ottenuti dalla Regione Piemonte. Due di questi corsi sono di grande interesse: uno è per operatori specializzati nell’import-export, l’altro per tecnico della promozione agricola.

Sempre a proposito di agricoltura, dal 2015, il Centro di formazione professionale del Sacro Cuore ha avviato, dal 2015, un laboratorio per l’analisi sensoriale delle produzioni cerealicole e risicole del nostro territorio. Questo laboratorio è in grado di formare personale specializzato in una procedura che sta diventando ormai essenziale per l’immagine del prodotto da inserire sul mercato: la valutazione anche sensoriale. Già questo accade, in Italia, nei comparti del vino, dell’olio, dei formaggi, dei salumi: adesso tocca al riso, ai cereali e ai loro derivati. “Il riso italiano – fanno rilevare al Ciofs – è spesso considerato un prodotto generico, senza sapore o aroma, mentre è ricco di diversità, dovute all’interazione delle molte varità con gli ambienti e le tecniche di coltivazione. L’analisi sensoriale permette di conoscere e di apprezzare tutti gli aspetti aromatici e gustativi offerti dalle varietà della risicoltura italiana: dai risi tondi da minestra, ai risi grossi e perlati da risotto, fino ai risi da arancini, supplì e sartù, dai risi rossi e neri ai risi profumati, naturali e fa sushi”.

Il CIOFS si avvale di collaborazioni proficue con soggetti significativi e reti del territorio. Tali collaborazioni si realizzano principalmente nell’ambito del mondo produttivo (aziende, Ascom, CNA, Camera di Commercio di Novara e Vercelli.), dei servizi alle imprese/lavoro (CPI NO-VC, consulenti e agenzie per il lavoro, ecc.) e con altri soggetti del contesto territoriale di riferimento (Comuni, Associazione Strade del riso vercellese di qualità, realtà del terzo settore e cooperative, altre agenzie formative, fondazioni, ecc.). Si segnala la collaborazione con circa 400 imprese finalizzata alla realizzazione di stage/alternanza, protocolli di intesa per il duale, apprendistato, tirocini extracurriculari. Per rinforzare il collegamento tra offerta formativa e fabbisogni delle imprese, è inoltre attivo un Accordo con la Fondazione Nazionale Consulenti del Lavoro, oltre alla collaborazione con circa 25 studi di singoli consulenti sul territorio.

Inoltre sportello Sal (Servizi al lavoro), attivo presso la sede di Vercelli, contribuisce all’intercettazione dei destinatari, (ex allievi disoccupati, utenti destinatari di Bsl, cioè il Buoni servizio lavoro, lavoratori di aziende in crisi) utilizzando sistemi di ricerca dedicati (banca dati, tagging, newsletter, ecc.) e avvalendosi del supporto offerto dalla rete pubblica/privata territoriale dei servizi per il lavoro (CPI, agenzie per il lavoro, SAL di altri enti), soprattutto per l’individuazione dei fabbisogni formativi dei destinatari e dei fabbisogni occupazionali e di innovazione delle imprese.

L’analisi dei fabbisogni formativi avviene utilizzando strumenti e metodologie proprie del career counselling, cioè della consulenza professionale, ambito nel quale l’Ente possiede una consolidata e riconosciuta esperienza. Il focus di tale processo è orientato ad individuare la necessità di interventi di supporto formativo coerenti con quanto emerso dall’analisi della storia lavorativa delle persone, con il loro profilo di occupabilità e con i loro obiettivi/progetti professionali. Tale analisi si incrocia all’analisi occupazionale del territorio di riferimento, per garantire una reale integrazione tra Formazione/Orientamento e Lavoro.

Il SAL interviene inoltre durante l’intero arco di sviluppo dei percorsi: partecipa alla fase di intercettazione, presa in carico, analisi motivazionale e selezione; interviene  durante il percorso per rinforzare le competenze per l’occupabilità degli allievi, accompagna infine gli allievi al termine dell’attività formativa sostenendoli nella fase di ricerca attiva e incontro domanda e offerta, anche avvalendosi delle collaborazioni consolidate con le reti attive sul territorio e delle opportunità offerte dalle diverse misure di politica attiva disponibili.

Parallelamente il SAL si occupa dell’analisi dei fabbisogni occupazionali e dell’evolversi delle esigenze del territorio.

Nel territorio vercellese, sono state attivate molteplici collaborazioni/accordi. Tra le più significative c’è quella con la Strada del Riso Vercellese di qualità, associazione con la quale siamo impegnati nella promozione del riso e del suo affascinante patrimonio di comunità, nella ricerca e nello sviluppo di prodotti innovativi. La collaborazione ha portato alla realizzazione di un percorso per gli Istituti tecnici superiori (Its) ad alta specializzazione tecnologica e all’implementazione del laboratorio di analisi sensoriale, messo a disposizione anche delle aziende consociate.

Dunque, un panorama di offerte davvero ricco e interessante quello offerto dal “Sacro Cuore”. Per tutte le informazioni possibili, gli interessati possono contattate i numeri di telefono 0161213317, oppure 0161258817, oppure scrivere a iciofs@ciofs.net. La segreteria è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

4 Commenti

  1. Il CIOFS-FP Piemonte (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane – Formazione Professionale Piemonte) è un’Associazione senza scopo di lucro, di rilevanza nazionale, presente sul territorio regionale nelle aree di Torino, Alessandria, Vercelli e Novara, con una Sede Legale e di Coordinamento Regionale, dodici Sedi …

    La scuola non è un’invenzione di questi ultimi anni e ce ne sono già tante .. esiste anche l’Università, molte sembrano rimandare (persino alcuni prestigiosi dipartimenti universitari) a “Quando c’era l’Avviamento “… MA è TUTT’ALTRA COSA … infatti ORA “L’analisi dei fabbisogni formativi avviene utilizzando strumenti e metodologie proprie del career counselling, cioè della consulenza professionale, ambito nel quale l’Ente possiede una consolidata e riconosciuta esperienza.”
    NON COME NEL FASCISMO, QUANDO SI FACEVA TUTTO A CASO E SE DICEVI CAREER COUNZELLING non capivano neppure ah!ah! .. s’era fuori dal tempo
    ————————————
    http://www.castelbolognese.org/miscellanea/vita-sociale/quando-cera-lavviamento/

  2. Recentemente anche noi, ufficio Europe Direct del Comune di Vercelli, abbiamo avuto modo di collaborare con una classe 4^del C.I.O.F.S., per un progetto relativo alla strategia “Farm to Fork” del Green Deal europeo, a cui hanno aderito con molto impegno e serietà, realizzando un loro prodotto, una giardiniera, partendo dalla raccolta delle materie prime, fino alla preparazione dell’etichetta con i valori nutrizionali.
    Potete visionarlo a questo link–> https://youtu.be/woXIjvoXssE
    Cogliamo l’occasione per ringraziare nuovamente la classe e l’insegnante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here