All’Alfa Teatro di Torino, gioiello storico della cultura, ripartenza alla grande con “Novecento” di Baricco

Lo storico Alfa Teatro di Torino, si prepara a quella che potrebbe essere definita coma la sua terza nuova vita. Dopo l’inaugurazione dell’edifico che lo ospita in via Casalborgone a Torino, il 21 ottobre 1928, dopo che nel 1990 è stato riportato alla luce che merita, successivamente a qualche anno più buio, grazie ad una sapiente ristrutturazione che lo ha fatto diventare il teatro delle Marionette e dell’Operetta per eccellenza, e dopo il covid, con quasi due anni di chiusura obbligata, il piccolo e notissimo teatro torinese proprio dal prossimo 21 ottobre (data simbolica che torna come una ruota…) si rilancia e lo fa alla grande con uno spettacolo d’eccellenza come “OTTO VOLTE NOVECENTO”, rivisitazione artistica inedita nata dalla collaborazione con la Compagnia ArtQuarium del “cult” della scena teatrale italiana “Novecento” di Alessandro Baricco.

La Famiglia Grilli: da sinistra Augusto, Marco e Mariarosa

Augusto Grilli, capostipite della famiglia che dal 1985 gestisce l’Alfa Teatro, è fiducioso e pronto, con la moglie e braccio destro Mariarosa e il figlio Marco, a realizzare progetti e iniziative in quella bomboniera di cultura, arte, spettacolo e magia che è l’Alfa Teatro. “L’Alfa Teatro celebra la sua seconda rinascita dopo la lunga chiusura forzata. Il 21 ottobre 1928 veniva inaugurato l’edificio (come indicato dalla targa commemorativa all’ingresso della struttura), nel 1990 lo abbiamo riportato alla luce, ristrutturandolo e facendolo diventare il teatro delle Marionette e dell’Operetta per eccellenza e quest’anno, scommettiamo di nuovo sulla sua storia e tradizione per farlo diventare il Teatro di tutti i torinesi” dice orgoglioso Augusto Grilli.

A partire dal 21 ottobre, dunque, e per 8 settimane, fino al 9 dicembre 2021, lo spettacolo di Alessandro Baricco, interpretato di Eugenio Allegri con la regia di Gabriele Vacis calcherà il palco dell’Alfa Teatro, in un progetto culturale di rieducazione alla partecipazione nelle sale teatrali dopo il lungo stop.

Novecento, in più di vent’anni ha superato le 600 repliche ed è stato visto da circa 300.000 spettatori in Italia ed Europa. Il lavoro di Baricco torna dunque a Torino come appuntamento fisso del giovedì, per celebrare la ripartenza di questo teatro gioiello della cultura, ai piedi della collina torinese. Una coincidenza di numeri e date che viene in qualche modo ritrovata nell’incipit della messa in scena stessa: “Correva l’anno 1927”, solo un anno prima che si aprissero le porte dello storico teatro di via Casalborgone.
“Forse – spiega Eugenio Allegri – la cosa giusta da fare in questo nostro tempo, in cui non esistono più approdi sicuri, è proprio raccontare con ironia la vicenda di un bambino che un giorno qualsiasi del primo anno del secolo scorso nasce su una nave, lì vi diventa il pianista più grande del mondo, suona soltanto per coloro che salgono su quella nave e infine decide che da quella nave lui non scenderà mai. Per questo, dopo quasi tre anni, ho deciso di tornare sulla scena a raccontare la storia di “Danny Boodman T.D.Lemon Novecento”. L’Alfa Teatro è dunque pronto a trasformarsi nel “Virginian”, il piroscafo su cui viaggia Novecento, il protagonista: colonna sonora che accompagna lo spettacolo è l’ammaliante jazz, l’incedere della parola recitata da Eugenio Allegri è uno swing di toccante sensibilità e i suoi gesti stralunati e la sua voce modulata su registri inconsueti e inebrianti toccano le corde profonde dell’emozione per raccontare la storia di “Danny Boodman T.D. Lemon “Novecento”.

L’Alfa Teatro vuole celebrare così suoi “30 anni+uno” di storia, aprendo il proprio palinsesto a progetti e spettacoli nuovi. “Siamo stati da sempre – spiega Marco Grilli, direttore artistico nonché erede naturale della tradizione familiare – uno dei punti di riferimento cittadini, e non solo, per le marionette e per l’intrattenimento teatrale per i bambini. Dopo il lungo lockdown abbiamo deciso di essere forti e di riportare la cultura tra le persone, ampliando la nostra offerta. Il nostro teatro ha compiuto 30 anni nel 2020, proprio durante la chiusura forzata. Così abbiamo voluto festeggiare i 30 anni + uno dell’Alfa Teatro con tutti i torinesi, non soltanto con i bambini. Le famiglie saranno sempre il nostro target principale, ma abbiamo deciso di puntare su questa scommessa artistica con la compagnia di Eugenio Allegri perché vogliamo riportare a teatro TUTTI”.

La Storia dell’Alfa Teatro di Torino: 30 anni + uno

Aperto nel novembre 1990, l’Alfa Teatro è gestito dalla famiglia d’arte torinese Grilli, che vanta una storia di cultura e tradizione lunga oltre 50 anni e un patrimonio di 26mila oggetti tra marionette, burattini, ombre, teatrini, scenari, costumi e oggettistica per gli spettacoli di teatro di figura, raccolto in 74 anni di storia, prima da Augusto e Mariarosa, e poi dal figlio Marco, che ha iniziato la sua carriera da burattinaio giovanissimo, e che ora ne continua la tradizione insieme alla famiglia.
L’Alfa Teatro ha ospitato più di mille spettacoli dedicati alla famiglia, con oltre centomila spettatori e un’infinità di sorrisi regalati a grandi e piccini, e ora ritorna con lo stesso entusiasmo e con lo stesso dinamismo nella stagione teatrale per la famiglia “Giorni di festa”.
I 30 anni +1 di gestione dell’Alfa Teatro della famiglia Grilli sono stati incentrati sempre ed esclusivamente a favore della famiglia, per lo sviluppo della cultura e del diritto delle bambine e dei bambini al divertimento, un concetto che troverà ampio spazio anche nel prossimo Mimat.

Non solo un teatro per famiglie, con bambini piccoli, quindi, ma un’agorà dove proporre spettacoli anche per giovani e adulti, con temi importanti e attuali. E l’inaugurazione della stagione sarà finalmente al 100% della capienza; una notizia arrivata a pochi giorni dalla Prima di Otto volte Novecento, e non può che essere vista con favore ed entusiasmo da tutti.

Una ruota di numeri magici, che sembra far ricominciare la nuova stagione dell’Alfa Teatro sotto i migliori auspici, con un cartellone ricchissimo di appuntamenti

IL CARTELLONE 2021

OTTOBRE 2021
• Domenica 03 ottobre – Presentazione stagione con animazione e spettacolo (ingresso libero)
• Domenica 10 ottobre – Cappuccetto Rosso
I Pupi di Stac (Fi) – teatro burattini
• Sabato 16 + Domenica 17 ottobre – TIMBELL TAMBELL
Progetto speciale INGRESSO LIBERO ( repliche ore 16.00 e 18.00 ) • Da Giovedì 21 ottobre al 9 dicembre, per otto giovedì alle h 20.30
Novecento di A.Baricco con E. ALLEGRI regia di G.Vacis
comp.Eugenio Allegri (To) – monologo per un attore, musica e oggetti di scena

• Domenica 24 ottobre – Gianduja Medico di Matrimoni
comp.Marionette Grilli (To) – spettacolo burattini tradizionali
• Domenica 31 ottobre – Il racconto di Pinocchio
comp.Marionette Grilli (To) – attore e pupazzi

NOVEMBRE 2021
• Domenica 14 novembre – Babù e il bosco dei profumi
comp.Eleonora Frida Mino /la Bonaventura (To) – teatro d’attore e oggetti

• Da giovedì 19 a Domenica 21 novembre – Gianduja e i libri magici
comp.Marionette Grilli (To) – spettacolo per marionette a filo
• Da giovedì 25 a sabato 27 novembre – Gianduja e i libri magici
comp.Marionette Grilli (To) – spettacolo per marionette a filo
• Domenica 28 novembre – La ciambella addormentata
Teatro Nata (Ar) – attori e pupazzi

DICEMBRE 2021
• Da martedì 30 nov a sabato 04 dicembre L’innominabile da S.Beckett, ultima parte di una trilogia comp.Marionette Grilli (To) – spettacolo per un pupazzo, un manovratore e video
• Domenica 05 dicembre – Marco Polo e il viaggio delle meraviglie
Fondazione TRG (To) – teatro d’attore e oggetti
• Domenica 12 dicembre – Ma quando arriva Natale?
comp. Stilema/unoteatro (To) – spettacolo per attore e oggetti
• Da mercoledì 15 a sabato 18 dicembre – Per Questo
comp.Bonaventura (To) – spettacolo per attrice e oggetti di scena
• Domenica 19 dicembre– il Natale di Gianduja (il Gelindo)
Comp. Marionette Grilli (To) – spettacolo per marionette a filo
• Dal 23 al 26 dicembre – il Natale di Gianduja (il Gelindo)
Comp. Marionette Grilli (To) – spettacolo per marionette a filo

Si ricorda che per accedere in teatro è necessario il Green Pass (come previsto dalla normativa antiCovid 19), si consiglia di prenotare.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
www.alfateatro.it
prenotazioni@alfateatro.it
Info +39.3342617947

DATE DEGLI SPETTACOLI 8 VOLTE NOVECENTO: 21 e 28 ottobre; 4, 11, 18 e 25 novembre; 2 e 9 dicembre 2021 ORARIO: 20,30

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here