Sul palco degli Anacoleti l’ultima opera di Sarah Kane

La stagione teatrale degli Anacoleti, “Eresia”, prosegue venerdì 24 alle 21 nella sede di corso De Gregori 28 con “4:48 Psychosis” (produzione Teatro Out Off e SantaRita Teatro), spettacolo interpretato dalla genovese Elena Arvigo per la regia di Valentina Calvani.

Si tratta dell’ultima opera teatrale di Sarah Kane, drammaturga britannica che si tolse la vita il 20 febbraio del 1999. La rappresentazione inizia con un lungo silenzio, poi un flusso di parole e voci testimoniano il dolore, la follia, le risate e la vita stessa. Non è un monologo, anche se può esserlo e può non esserlo, non è un flusso di coscienza, non ha uno spazio fisico né temporale ben definito. È un testo libero, come libera era Kane nella sua mente.

La psicosi del titolo è quel grave disturbo di salute mentale che altera le capacità di pensiero e porta a perdere ogni contatto con la realtà. Le 4:48 del titolo segnano l’inizio di un giorno diverso dagli altri, un giorno che non tramonterà, che non si addormenterà per poi svegliarsi l’indomani: l’ultimo giorno nel mondo fatto di quella realtà che ormai non esiste più.

Elena Arvigo, accompagnata dalle musiche originali di Susanna Stivali, porta in scena uno spettacolo che non vuole parlare di follia, ma che vuole essere luminoso, un inno alla vita che sempre torna, che si può riscoprire in ogni stato di dolore e sofferenza – dolore come testimonianza della propria esistenza: si soffre perché si è vivi, si è carne pulsante, si è voce urlante e pensiero fluttuante, si è nervi e cuore.

La prenotazione del biglietto è consigliata. Intero 12 €, ridotto (under 20, studenti universitari, docenti e over 65) 10 €. Per ragioni legate agli argomenti trattati, si consiglia la visione di questo spettacolo a un pubblico di soli adulti. Per informazioni: 335.5750907 e spettacoli@anacoleti.org

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here