L’Assessore regionale alla scuola, Chiorino, a Vercelli: “Da fine mese test salivari volontari gratuiti alle elementari”

L'assessore regionale alla Scuola Elena Chiorino alla Santa Giovanna Antida

Questa mattina l’Assessore Regionale all’Istruzione Elena Chiorino ha visitato alcune scuole cittadine, accompagnata dall’Assessore della Città di Vercelli Emanuele Pozzolo, per testimoniare la sua vicinanza al territorio nel momento di ripartenza dell’anno scolastico, in un periodo storico non semplice. Durante la visita alla Scuola Paritaria Santa Giovanna Antida e alla Scuola Pubblica dell’Infanzia del Rione Isola, l’Assessore ha avuto modo di Anticipare quelli che saranno alcuni provvedimenti della Regione in programma per la scuola, nel prossimo anno scolastico.

 

L’assessore regionale Chiorino con l’assessore comunale Pozzolo

“La volontà della Regione è quella di scongiurare la DAD – spiega l’Assessore Chiorino – tutelando la salute di tutti e nel rispetto dei parametri previsti per una scuola in presenza. Per garantire una “ripartenza pulita” e scuole aperte, la Regione Piemonte ha garantito dal 6 al 19 settembre scorsi, l’accesso gratuito agli hotspot per personale scolastico docente e non docente, gli autisti e controllori del trasporto scolastico e gli studenti dai 6 ai 19 anni per sottoporsi al tampone gratuito. Il Progetto Scuola Sicura, che si avvierà a fine mese, prevede un test salivare gratuito e su base volontaria a scuola ogni 15 giorni per gli studenti delle elementari mentre per le medie la possibilità di effettuare, sempre a titolo gratuito e su base volontaria, un test salivare antigenico o molecolare, presso un hotspot con cadenza mensile. Le classi saranno divise in quattro gruppi di screening – prosegue l’Assessore Chiorino – ogni mese il 25% dei bambini della classe farà il tampone, previa autorizzazione dei genitori: un monitoraggio importante – sottolinea l’assessore – a cui ci auguriamo le famiglie aderiscano per restituire un quadro reale della situazione epidemiologica”.

 

L’assessore ha concluso la ribadendo la volontà della Regione Piemonte di raccogliere suggerimenti, considerazioni e soprattutto le criticità rilevate nelle scuole del territorio per dare risposte rapide, puntuali e mirate. “L’impegno dell’Amministrazione Comunale – dichiara l’Assessore Emanuele Pozzolo – è quello di farsi da tramite tra le scuole della città e la Regione, per dare risposte concrete alle famiglie vercellesi, su un tema di grandissima importanza quale la scuola”.

 

 

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Bisogna contentarsi .. rimaniamo nell’ambito del progetto politico, del tutto al di fuori del problema della salute .. per lo meno col salivare (in + anche gratuito!) non procuriamo inutili e neppure del tutto determinabili rischi dati dall’invasività del tampone!

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here