Una foto del Presepe o degli addobbi natalizi della propria scuola per il concorso lanciato dalla Regione

Presepi, addobbi natalizi e lavoretti realizzati dai bambini delle scuole primarie di tutta la regione avranno quest’anno una vetrina d’eccezione: il sito e i canali social della Regione Piemonte, infatti, fra cui una pagina ad hoc di Instagram, verranno messi a disposizione per pubblicare le foto più belle.

Con l’avvicinarsi del Natale, l’assessorato all’Istruzione guidato dall’Assessore Elena Chiorino ha deciso di promuovere, in tutte le scuole primarie del Piemonte, il concorso fotografico “Scatta il tuo Natale”. L’obiettivo è il coinvolgimento dei piccoli che, con l’aiuto degli insegnanti, dovranno scattare una foto al lavoretto o decorazione che più per loro rappresenta l’immagine tradizionale del Natale.

Le più significative saranno valutate, previo regolamento, da una commissione interna della Regione e saranno premiati i tre scatti più belli.

“In un periodo particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo – ha spiegato l’assessore Chiorino – dove purtroppo anche l’atmosfera del Santo Natale rischia di essere compromessa dagli assalti di chi chiede di cancellare le nostre tradizioni, tentando di imporre un concetto di politicamente corretto che neghi la nostra cultura quando invece, proprio valorizzare il Presepio è il primo simbolo di inclusività. E che in nome dell’inclusività la Commissione Europea oggi arrivi a cancellare il Natale è davvero inaccettabile: diverso è il rispetto di tutte le religioni, non vergognarsi o cancellare le radici cristiane che sono alla base della nostra identità. Con questa iniziativa – ha sottolineato l’assessore –  vogliamo riscoprire e tutelare ciò che da sempre il Natale rappresenta nell’immaginario felice dei nostri bambini,  ricordando, ad ognuno di noi, quanto siano parte fondante della nostra identità culturale e di supporto ad una reale integrazione, che procede per confronti e non per rimozioni”.

La partecipazione sarà assolutamente gratuita e volontaria: ci sarà tempo fino al 9 gennaio 2022. Informazioni e dettagli di partecipazione saranno indicati a breve in una lettera alle scuole e tramite i canali social ed informativi della Regione: tutte le foto che saranno inviate, verranno pubblicate sui canali social dedicati.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Sono completamente d’accordo sulle ragioni dell’iniziativa. Il presepe più “esemplare” è secondo me (addirittura) quello delle “scuole cristiane” visibile in piazza Cavour. Degnamente posto accanto al trapano-cacciavite. A questo punto le chiamerei “Scuole Cristiane?”

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here