Bollettino Covid della Regione: 297 nuovi casi registrati nel vercellese

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 11.501 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 9.313 dopo test antigenico), pari all’11,2% di 103.074 tamponi eseguiti, di cui 88.426 antigenici. Degli 11.501 nuovi casi gli asintomatici sono 7.963 (69,2%).

I casi sono così ripartiti: 8.982 screening, 1899 contatti di caso, 620 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa 498.797, così suddivisi su base provinciale: 41.549 Alessandria, 23.850 Asti, 16.619 Biella, 70.771 Cuneo, 38.894 Novara, 261.619 Torino, 17.326 Vercelli (+297), 18.141 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 2.250 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 7.778 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.223 (+47 rispetto a ieri).

I ricoverati in terapia intensiva sono 107 (+5 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 71.488

I tamponi diagnostici finora processati sono 11.771.621 (+103.074 rispetto a ieri), di cui 2.738.673 risultati negativi.

I DECESSI DIVENTANO 12.050

Sono 13 i decessi di persone positive al test del Covid-19, uno di oggi, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 12.050 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia:1.599 Alessandria, 731 Asti, 447 Biella, 1.487 Cuneo, 966 Novara, 5.766 Torino, 555 Vercelli (+0), 383 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 116 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

411.929 GUARITI

I pazienti guariti diventano complessivamente 413.929 (+2.556 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 33.101 Alessandria, 20.154 Asti, 13.482 Biella, 58.913 Cuneo, 32.895 Novara, 220.241 Torino, 14.878 Vercelli (+50), 15.477 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.620 extraregione e 3.168 in fase di definizione.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

5 Commenti

  1. Veniamo ora alla rassegna su tutti i decessi citati come covid del web purtroppo le persone sono morte per qualcosa ma imputate covid per creare terrorismo mediatico al Covid o altro …prima conferma della ipotesi terroristica:
    1. Fanpage ci porta un decesso covid talmente evidente (n senso sarcastico) che hanno fatto il tampone DOPO la morte (per prendere i 9mila euro al giorno di contributo statale? .. per “far numero”? .. ma no .. birichini .. per bisogno di conoscenza, senso patriottico):
    Michele Lo Conte deceduto a 29 anni nel suo letto: positivo al tampone Covid post-mortem
    Il giovane operaio è risultato positivo al tampone Covid che gli è stato effettuato post-mortem, ma il decesso sarebbe da imputare a cause naturali. I funerali si sono svolti oggi.
    2.poi ilMessaggero di Roma ci fa paura con : Covid, morto Gabriele Di Clemente. Il figlio su Fb: «Il mio papà non ce l’ha fatta» … MA, DOPO MOLTE E MOLTE RIGHE, FORSE A FINE ARTICOLO, fa sapere ha chi arriva fino a quella riga, che : Era completamente immunizzato. (Come molti di noi) quindi anche grazie alla pressoché assoluta inutilità del vaccino
    3. La Nazione: Morto di Covid a 55 anni: era un brigadiere dei carabinieri forestali ,, non leggo l’articolo perché mi accorgo che, pur avendo digitato la ricerca per le ultime 24 ore .. la data del post è 31 maggio 2021 .. cadavere richiamato in servizio sul sito? (potrebbe essersi verificato casualmente).
    4. dopo alcune pagine trovo un morto-covid se non certo almeno possibile, se ne parla poco (il che di per se è sospetto), solo un paio di citazioni e vedo soprattutto in un unico vero e proprio articoletto ben tendenzioso, e stranamente poco particolareggiato, per es. non si dice se aveva altre patologie, si tace sulla eventualità di tale importante circostanza, ecco tutto da polesine24, Rovigo:
    Il Covid uccide un noto musicista, fieramente no vax
    Alberto Bragante, del gruppo delle Idee, è morto a causa del virus che non perdona
    Era molto conosciuto in città, per aver fatto parte per tanti anni del gruppo musicale delle Idee. Alberto Bragante, poco meno di 70 anni, è morto questa mattina, 31 dicembre, ucciso dal Covid. Era ricoverato in terapia intensiva, non era vaccinato.
    Anzi, Bragante era fieramente no vax: chi lo conosce, racconta che più volte si era esposto prendendo posizione contro i vaccini.
    Oltre che musicista, Alberto Bragante faceva il bidello in un istituto scolastico della Commenda.
    ———————
    Non vado oltre essendo difficile trovare notizie utili. DUNQUE UN SOLO POSSIBILE NO-VAX
    IL BOLLETTINO DI OGGI (da quotidianonazionale) essenzialmente dice : Sono 144.243 i nuovi casi di Covid in Italia a fronte di 1.224.025 tamponi (ieri erano stati 126.888 su 1.150.352 test). Il tasso di positività sale dunque a 11,80% (ieri era a 11%). I morti sono 155, uno in meno di ieri
    —————————-
    su 155 “morti covid” ne avrei trovato solo uno (oltre alla ripetizione dei pochi no vax dei giorni scorsi .. che rimangono miracolosamente a portata di lettura) .. se sudando sette camice .. avessi visto che erano 3 saremmo al 98% di SIVAX .. peggio delle ipotesi (serie, ufficiali) più catastrofiche lette ieri che davano 92%
    IN COMPENSO la soppressione dei diritti diespressione del pensiero hanno reso possibile casi come questo:
    https://voxnews.info/2021/12/31/poliziotto-anti-green-pass-si-suicida-dopo-linciaggio-mediatico-a-piazzapulita/

  2. A proposito della “genericità” del servizio da Rovigo .. si “specifica” che :
    “Oltre che musicista, Alberto Bragante faceva il bidello in un istituto scolastico della Commenda”.
    Non era più corretto dire : “Oltre che il bidello in un istituto scolastico della Commenda, Alberto Bragante faceva il musicista” … ah scusate, era giusto così, per 2 ragioni:
    1. nell’articolo lo si citava come musicista
    2. essendo un no-vax era anche di certo un fannullone e se ne fregava del lavoro di bidello, forse a scuola invece di lavorare “provava” il prossimo concerto, per lui era quello il vero lavoro, e ora è andato a suonare dove merita, all’inferno (dico in senso polemico, anzi vedendo la foto penso che sia meritevole del Paradiso).
    https://www.polesine24.it/home/2021/12/31/news/il-covid-uccide-un-noto-musicista-fieramente-no-vax-134873/

  3. Ricordate i terribili complottisti che parlavano di microchip, nano-chip, grafene nel “vaccino” (siero vaccinale sperimentale) utile per il (NOSTRO) tracciamento .. ha scoperto un informatico francese in pensione (neanche premio nobel) che (*) …
    .. in ogni caso, prima o poi , se diremo di essere vaccinati e non è vero saremo beccati .. non solo dal barista, ma sarà TUTTO SCRITTO (con molto altro) su un tabulato (dico per rendere “fisico” il fenomeno) sofficemente appoggiato sulla scrivania di qualcuno a New York, Pechino, Mosca o chissà dove (escluderei Roma):
    ——————————
    (*) È possibile verificare di persona il fenomeno bluetooth rilasciato dai vaccinati?
    https://reseauinternational.net/est-il-possible-de-verifier-par-vous-meme-le-phenomene-bluetooth-que-degageraient-les-personnes-vaccinees/

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here