Banca del latte: aumenta la sinergia con Novara e il numero di mamme che dona

 

Aumenta la sinergia tra l’asl di Vercelli e AOU Maggiore della Carità di Novara attorno la progetto di banca del latte umano donato.

Nella settimana che promuove in tutta Italia l’allattamento materno, infatti, dall’Asl fanno sapere che l’importanza della struttura vercellese, la Baca del Latte materno, è aumentata. Ciò anche grazie la fatto che negli anni ha lavorato in rete con il territorio e in particolare con la Pediatria e Tin dell’AOU Maggiore della Carità di Novara dove nel 2017 è iniziata la raccolta del latte umano donato.

 

“Nei primi sei mesi di attività il nido e la pediatria di Novara hanno fornito un grosso apporto alla raccolta – si legge in una nota -, alimentando sempre più anche una cultura in tal senso. Sono 64 le mamme donatrici reclutate nel 2019, di cui 30 a Novara e 26 presso l’Asl di Vercelli. Risultati che testimoniano la fattiva, e ormai consolidata, collaborazione nell’ambito del dipartimento interaziendale materno infantile”.

 

Le pediatrie di Vercelli e Novara sono, dunque, unite per favorire sempre più lo sviluppo di questa pratica che è descritta come “una fonte di nutrizione preziosa che scorre sotto l’onda della sensibilità di chi sceglie di contribuire ad alimentarla. La banca del latte materno dell’ASL di Vercelli , dalla sua nascita, 48 anni fa, ha contribuito a integrare i pasti dei neonati che più ne avevano bisogno. Il latte materno donato rappresenta per i più piccoli, soprattutto per i bimbi molto prematuri, una sorta di “farmaco salvavita” perché unico alimento completo, digeribile e assorbibile in quell’epoca di sviluppo, fonte di energia, di anticorpi e nutrimenti essenziali”.

 

La creazione dello storico “Lactarium” della Pediatria dell’ASl di Vercelli si deve alla lungimirante azione della Prof.ssa Paola Cerruti che nel 1971 – ben prima che linee guida internazionali ne sottolineassero il ruolo cruciale – iniziò ad utilizzare e pastorizzare il latte umano donato per integrare i pasti dei neonati che ne avevano bisogno. Un’attività mantenuta e valorizzata nel tempo anche sotto la guida del Dott. Sandro Provera, già direttore della pediatria.

 

Nel 2011 ci fu una sospensione del servizio per la necessità di rinnovare la struttura che ha poi riaperto nel 2014 grazie all’impegno dell’Asl di Vercelli e al contributo di molte associazioni vicine al progetto.

 

Recentemente anche la pediatria dell’Asl Verbano Cusio Ossola è diventata punto di raccolta e contribuirà a questo circuito virtuoso per la salute dei bambini.

 

Chi fosse interessato a ricevere informazioni sulla Banca o diventare donatrice, contribuendo così al benessere di tanti piccoli, può contattare lo 0161-593454 o inviare una e-mail a bancalatte@aslvc.piemonte.it

 

Punto di raccolta di Novara presso la Struttura complessa a Direzione Universitaria “Pediatria” dell’AOU Maggiore della Carità. Sede centrale, padiglione E, ambulatorio n. 5. E-Mail: pediatria.bancalatte@maggioreosp.novara.it Per informazioni: 0321.3732281, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13.30. Per donazioni: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here