Sopralluogo a Billiemme di Stecco: “Virtuosa percentuale di detenuti già vaccinati”

Nel pomeriggio di oggi il presidente della commissione regionale Sanità, Alessandro Stecco, ha visitato la casa circondariale di Vercelli accompagnato dal garante regionale dei detenuti Bruno Mellano, dal garante cittadino Manuela Leporati, dalla direttrice del carcere Antonella Giordano, dal dottor Federico Maggi e dal responsabile dell’area educativa Valeria Climaco.

“Il sopralluogo è stato sicuramente motivo di spunti. Come presidente della commissione Sanità – da puntualizzato il professor Stecco in una nota – proseguo gli incontri presso gli istituti di detenzione al fine di verificare la condizione sanitaria in essere e confrontarmi circa le problematiche e le possibili soluzioni. La realtà carceraria di Vercelli è in complesso migliorata negli ultimi anni, anche raggiungendo in questo periodo di pandemia una virtuosa percentuale di detenuti già vaccinati. Al momento conta 245 detenuti e le criticità riguardano in particolar modo la gestione di quelli affetti da dipendenze e a rischio suicidio. Altra questione critica è quella relativa alla consulenza di medici specialisti”.

Stecco ha poi aggiunto: “Si auspica per il futuro più imminente una riqualificazione del polo sanitario, per garantire un ambiente di lavoro più consono e soprattutto più efficace per la gestione dei pazienti. È calendarizzato per la fine del mese di agosto, infine, un incontro con la direzione dell’Asl al fine di discutere le problematiche riscontrate e pianificare i passi successivi. Ho già fatto il punto con la dottoressa Colombo che si è dimostrata molto attenta alla riqualificazione sanitaria carceraria, al termine della quale il carcere di Vercelli potrà avere un polo sanitario tra i migliori del panorama regionale.
Ringrazio il personale che lavora in questa struttura, dalla polizia penitenziaria ai medici, infermieri, oss, educatori e tutte le figure che svolgono ogni giorno un compito gravoso e impegnativo”.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

7 Commenti

  1. Nell’accezione si Stecco esser virtuoso vuol dire “punturato” con il siero sperimentale denominato popolarmente quanto imprudentemente vaccino (visto che i bugiardini vengono rettificati quasi giornalmente .. eravamo stati punturati con un liquido che poi s’è capito era un po’ diverso .. e giù rettifiche .. !!..) .. .. .. una o due volte (in genere quando obiettivamente le cavie umane del vaccino sembrano pochine .. si segnala senza specificare il numero totale così i “vaccinati” sembrano quasi il doppio! ..) e questo lo si sapeva … ma si dice:
    “Virtuosa percentuale di detenuti già vaccinati” … senza specificare poi nel testo .. neppure ambiguamente .. con un numeretto percentuale o il valore assoluto dei punturati e dei detenuti in attesa di puntura (e licenza premio).
    Semplice dimenticanza?? ..

  2. Chi ha provocato volontariamente dei morti (non mi riferisco ai detenuti del billiemme che probabilmente sono ottime persone, a confronto) .. DOPO IL REATO .. provano un senso di colpa? .. se sono “umani” si .. come accadeva nella commedia di Eduardo “Alberto SAPORITO è un apparecchiatore di feste popolari, e vive col fratello Carlo e lo zio Nicola. Una notte sogna che i vicini di palazzo, i Cimmaruta, uccidono l’amico Aniello Amitrano e fanno sparire il cadavere” .. https://www.youtube.com/watch?v=VRxlR5_VKp0

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here