Il sindaco ha revocato l’incarico di assessore a Maurizio Tascini (Lega)

Maurizio Tascini con il sindaco Corsaro

Con un proprio decreto (per l’esattezza il numero 32) pubblicato oggi all’albo pretorio del Comune, il sindaco Andrea Corsaro ha revocato l’incarico di assessore a Maurizio Tascini, della Lega, che aveva ricevuto, all’atto della costituzione della giunta, dopo le elezioni della primavera 2019, le deleghe a Protezione civile, Sportello Unico all’Edilizia Privata, Sportello Unico alle Attività produttive, Rapporti con le associazioni di categoria, Regolamenti attuativi delle norme edilizie e Attuazione del Prgc  (il Piano regolatore) con gli strumenti urbanistici esecutivi.

La motivazione  non parla di particolari inadempienze di Tascini nell’ambito del suo assessorato, ma parla esplicitamente delle “vicende politiche di questi ultimi giorni che hanno determinato delle incomprensioni sia dal punto di vista politico che al punto di vista personale tra i componenti della giunta”. E da tutto ciò si evince, secondo il decreto firmato da Andrea Corsaro, che “Tascini non ha più il sostegno del gruppo politico di appartenenza per poter svolgere serenamente le proprie funzioni”.

L’rmai ex assessore Tascini

Più sotto, Corsaro ribadisce il concetto, scrivendo che “nel corso di questi ultimi giorni tra l’assessore Tascini e parte dell’amministrazione comunale sono emerse divergenze inconciliabili, tali da compromettere la realizzazione del programma di mandato e pregiudicare irreparabilmente i presupposti fiduciari che avevano determinato la nomina alla carica di assessore comunale”. Ed è poi lo stesso sindaco ad aggiungere, correttamente, che “il venir meno del rapporto fiduciario nel perseguire gli obiettivi programmatici non è da intendersi riferito a qualità personali o professionali dell’assessore”. Anzi, ancora più sotto, il sindaco mette addirittura nero su bianco “l’apprezzamento per l’impegno profuso dall’assessore Tascini durante il periodo assessorile”.

Resta il fatto che Tascini (che aveva rifiutato di dimettersi quando la Lega glielo aveva ufficialmente chiesto) è da oggi revocato dal suo incarico e che verrà nominato un altro assessore al suo posto. Come abbiamo già scritto, il nuovo assessore sarà quasi certamente l’attuale presidente del Consiglio comunale, il leghista Gian Carlo Locarni. E al posto di quest’ultimo dovrebbe essere eletto (stavolta dal Consiglio comunale) l’attuale capogruppo della Lega Romano Lavarino.

Abbiamo cercato invano l’ormai ex assessore Tascini per avere un commento sulla sua defenestrazione, ma non siamo riusciti a metterci in contatto con lui: ovviamente ci riproveremo.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Questione puramente politica all’interno della Lega?.. l’orientamento su questioni importanti oppure il “volume di gioco” sviluppato dal centro mediano non soddisfano?.. questione di soldi sui quali i maggiorenni della Lega (non solo vercellese) vogliono un controllo diretto più “rassicurante” ? (l’assessorato ha compiti di tutto rispetto)
    .. oppure, c’è sotto qualcosa di + misterioso? Avremo sviluppi ancora più clamorosi della bocciatura da parte del Sindaco? In ogni caso, speriamo di scoprirlo presto!

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here