Simion: “Entro la prossima Pasqua Vercelli riavrà finalmente una piscina coperta”

Simion e il consigliere comunale Iacoi assistono alla demolizione delle tribunette al Centro Nuoto

Vercelli – Al Centro Nuoto di via Barato questa mattina sono entrate in funzione le ruspe per abbattere le inutili tribunette che non sono previste nel famoso (e contestato) progetto di copertura della vasca esterna dell’impianto: il cosiddetto “coperchio”, contro il quale si batté, compatta, la minoranza durante l’amministrazione Forte. Solo che adesso una parte di quell’opposizione, allora in prima linea nel “no” deciso all’idea del coperchio”, ora che è passata in maggioranza ha invece scelto di andare avanti con il progetto.

Spiega perché Massimo Simion che è esponente della Lega e che è vice sindaco e assessore alle Opere Pubbliche: “L’idea di ridare finalmente alla città una piscina coperta per la stagione fredda coprendo la vasca all’aperto del Centro Nuoto continua a non piacerci. Ma vorrei ricordare che l’amministrazione Forte, pur avendo ricevuto una precisa indicazione contraria dal Consiglio comunale, ha appaltato i lavori proprio sotto le elezioni, di fatto vincolandoci. Abbiamo esaminato con attenzione tutte le procedure possibili per rescindere quel contratto, ma al di là degli enormi costi per la penale, c’era soprattutto il problema dei tempi”.

Continua Simion: “Un contenzioso con le ditte appaltatrici, tra possibili ricorsi al Tar e al Consiglio di Stato, avrebbe procrastinato ulteriormente, e chissà fino a quando, l’apertura della piscina al coperto che Vercelli attende ormai da tempo immemorabile. Dunque obtorto collo abbiamo scelto di andare avanti con l’idea dell’amministrazione uscente, cercando di migliorare, per quanto possibile, il progetto: l’idea di abbattere le inutili tribunette per ricavare un’area relax da sfruttare durante l’estate va nella direzione di queste migliorie”.

Continua il vice sindaco: “I lavori stanno procedendo a spron battuto: se non si vedono qui è perché molti di essi vengono eseguiti altrove. Non vorrei sbilanciarmi troppo, ma penso di poter dire che Vercelli riavrà finalmente una vasca al coperto, che durante l’estate potrà ovviamente essere scoperchiata, intorno alla Pasqua del 2020”.

Il cantiere aperto in via Aravecchia per sistemare il muro di cinta pericolante della piscina Ex Enal

Intanto sempre oggi è stato aperto il cantiere nella via Aravecchia che costeggia la piscina ex Enal, dove c’è il  muro di cinta pericolante da risistemare. “E’ il segno – dice Simion – che questa amministrazione lavora sodo per per mettere in sicurezza tutti gli impianti comunali”.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here