Pro Vercelli attenzione, domani al “Piola” arriva il Renate

Foto di Ivan Benedetto

Galvanizzata dalla vittoria conquistata domenica scorsa sotto la pioggia e nel fango di Como, la Pro Vercelli attende domani, sabato, al “Piola” il Renate, autentica sorpresa del campionato, secondo a ventisette punti dietro l’ormai lanciatissimo Monza.

L’obiettivo dei bianchi è di cominciare a marciare anche in casa, almeno quanto lo si fa in trasferta. Nell’ultima gara al “Piola” la Pro ha racimolato un solo punto contro la tutt’altro che irresistibile Giana Erminio. Ebbene, se si vuole raggiungere al più presto la quota utile per la salvezza (obiettivo dichiarato a inizio stagione) occorre vincere davanti ai propri tifosi.

Contro il Renate non sarà facile, complice anche la lunga lista di indisponibili tra squalificati e infortunati: Franchino, Ciceri, Benedetti, Graziano, Volpe, Grossi, Erradi e Carosso. Di questi forse il solo Volpe sarà inserito in distinta. Insomma, Gilardino ha le sue belle gatte da pelare, ma siamo convinti che saprà motivare a dovere chi scenderà in campo a battagliare.

«Domani incontreremo una squadra di grande qualità, plasmata in due anni di lavoro con un allenatore bravo. Hanno giocatori di grande qualità in fase offensiva e a metà campo: sarà una partita da affrontare con grande attenzione e con grande coraggio. Il coraggio deve essere un’arma importante. Noi dovremo essere molto corti e compatti come squadra», così il mister alla vigilia.

La Pro giocherà con il 4-3-3. Moschin tra i pali; nella difesa a quattro dovrebbero giocare esterni uno tra Iezzi e Foglia più Quagliata, centrali Masi e Auriletto; a centrocampo Bani, Schiavon e Varas; in avanti Azzi, Comi e Rosso che vuole ripetere l’exploit di Como. Nel Renate di Diana occhio a bomber Galuppini.

Il fischio di inizio di Pro Vercelli – Renate è fissato alle 15 di sabato 23 novembre allo stadio “Silvio Piola”. Arbitrerà il signor Francesco Carrione della sezione di Castellammare di Stabia che aveva già diretto le bianche casacche in occasione della vittoria casalinga del 27 gennaio 2019 contro l’Albisola.

m.m.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here