Presi due ladri che rubavano i portafogli al supermercato per poi svuotare i conti correnti

 

 

Partivano da Biella per venire nei supermercati di Vercelli a cercare persone anziane, magari donne, alle quali rubare il portafoglio. In molti casi oltre al contante riuscivano anche a impossessarsi del bancomat che poi immediatamente utilizzavano grazie al codice pin troppo sovente scritto in un foglietto, proprio perché le persone anziane purtroppo hanno ancora quella abitudine, tenuto sempre nel portafoglio.

È stata la squadra Mobile della polizia di Vercelli, dopo una serrata indagine partita da diverse denunce, ricevute nei mesi scorsi ino ad agosto, ad arrestare in flagranza di reato un uomo ed una donna per i numerosi furti aggravati commessi.

 

L’attività d’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vercelli, era partita in seguito alle denunce presentate da alcune signore ultraottantenni che, come detto, avevano subito, all’interno di supermercati cittadini, il furto dei propri portafogli, nei quali, oltre al denaro, erano custodite le carte bancomat.

 

I malviventi, approfittando della presenza del pin, in più occasioni erano, successivamente, riusciti ad effettuare anche alcuni prelievi indebiti dalle carte.

 

Gli episodi si sono sommati creando anche molta preoccupazione. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile sono partite dall’impianto di video sorveglianza di uno sportello bancomat, dal quale gli agenti sono riusciti ad individuare una delle malviventi, pur non riuscendo, in un primo momento, ad identificarla. Dall’analisi di altri impianti di video sorveglianza, è stata poi individuata la macchina che i malviventi utilizzavano per i colpi e, sviluppando gli indizi raccolti, si è giunti all’identificazione dei due malfattori.

 

Il modus operandi era sempre lo stesso: i due partivano in macchina dalla provincia di Biella e, giunti a Vercelli, mentre l’uomo aspettava fuori, la donna entrava nel supermercato e, individuata l’anziana vittima, con destrezza le sottraeva il portafogli dalla borsa.

Successivamente, qualora nel portafogli vi fosse anche la carta bancomat ed il codice pin per il prelievo, in differenti sportelli bancomat ne “prosciugavano” il conto corrente.

 

Durante l’attività investigativa, gli agenti sono riusciti a capire che i due malfattori avevano progettato un ulteriore colpo per il giorno 31 luglio. Così la Squadra Mobile si è appostata per intercettare ed arrestare i due ladri. I due sono stati individuati nelle vicinanze di un supermercato cittadino: mentre l’uomo aspettava fuori, la donna entrata all’interno, sempre con le medesime modalità operative, per rubare il portafogli di un’anziana donna. Chiuso il colpo i due sono poi fuggiti in auto, sempre tallonati dagli Agenti. Dopo un breve tragitto hanno buttato dal finestrino il portafogli, successivamente recuperato, conservando quanto vi era all’interno. Dopo un inseguimento, gli uomini della Squadra Mobile hanno così fermato l’autovettura e arrestato in flagranza di reato per furto aggravato i due: una donna trentanovenne ed un uomo cinquantasettenne, entrambi residenti nella provincia di Biella e già noti alle Forze dell’ordine per i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. I due, su disposizione del Sostituto Procuratore di Vercelli, sono stati poi accompagnati in carcere, in attesa dell’udienza di convalida.

Il giorno successivo, il Giudice per le Indagini Preliminari ha convalidato l’arresto disponendo per i due la misura cautelare della custodia in carcere. Nel mese di Agosto le indagini consentivano di accertare altri episodi del tutto identici a quelli precedenti dei quali i due malfattori si erano resi responsabili.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Lei 39enne lui 57enne. Era un’allieva. Molto brava .. tecnicamente perfetta, eludeva sempre i derubati, oltre agli addetti del supermercato. Non la polizia. Ma l’ha vinta solo dopo accurate indagini.

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here