Minaccia la ex che lo vuole lasciare con un coltello e poi la centra con un pugno: arrestato 54enne a Saluggia

Il coltello usato per minacciare la donna

Non aveva accettato la fine della relazione con la ex convivente e la rabbia per quella donna che non lo voleva più lo ha portato ad una violenta crisi di nervi, arrivando a minacciarla con un grosso coltello. La situazione si è fatta subito tesa e l’arrivo dei Carabinieri in soccorso della malcapitata, ha generato in lui ulteriore agitazione tanto da aggredirli mentre tentavano di fermalo e, divincolatosi, a riuscire a colpire la donna al volto con un pugno. Lei è finita all’ospedale di Chivasso, con una prognosi di 10 giorni. Lui è finito in manette arrestato dai carabinieri della stazione di Livorno Ferraris per resistenza e maltrattamenti in famiglia, nonché deferendolo in stato di libertà per minaccia aggravata e lesioni personali. Il violento è un uomo di 54 anni, siciliano d’origine, domiciliato a Saluggia.

La situazione è precipitata l’altra sera verso le ore 21, a Saluggia, quando è giunta un’accorata richiesta d’aiuto ai carabinieri di Vercelli, da parte di una donna che segnalava la violenta lite in atto in casa con il suo ex convivente.

All’arrivo della pattuglia dei carabinieri di Livorno Ferraris tutto era evidente, l’uomo in preda ad una crisi di nervi aveva iniziato a minacciare l’ex convivente con un grosso coltello da cucina. I carabinieri hanno cercato di calmare l’esagitato che all’improvviso però si è divincolato, liberandosi dalla presa dei militari, e  riuscendo a colpire al volto la donna con un forte pugno. A seguito del colpo la vittima, una 45 enne del posto, veniva accompagnata all’ospedale di Chivasso ove è stata medicata e dimessa con una prognosi di 10 giorni.

L’uomo, come detto, è stato arrestato per maltrattamenti e resistenza a P.U. nonché deferito per minaccia aggravata e lesioni personali. Accompagnato in caserma, al termine degli accertamenti, è stato portato in carcere a Vercelli su disposizione del PM della Procura della Repubblica.

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

4 Commenti

  1. Come spiegare che il pur focoso siciliano sia riuscito a eludere la guardia di ben 2 nostri CC ottimamente addestrati? Probabilmente il loro personal trainer avrà ecceduto nel dedicarsi alle tecniche adottate da immigrati senza diritto di soggiorno, mafiosi di ogni parte del mondo, nigeriani, tunisini lungodegenti (nelle loro galere, una ottima base dalla quale partire) o rom in fuga, trascurando gli italiani, pur essi dediti a compiere piccoli o meno piccoli reati. Eppure in fatto di agilità e reattività, le cose sarebbero dovute andar meglio, bastava mostrare ..
    https://it.wikipedia.org/wiki/Jack_Johnson_(pugile)

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here