Marco Aurelio Dabbene nuovo segretario provinciale dei Giovani Democratici

Il passaggio di consegne (testimoniato dall’emblematica cravatta gialla) tra Fragapane e Dabbene)

 

Vercelli – Il diciottenne studente universitario in Filosofia Marco Aurelio Mendes Dabbene, figlio dell’indimenticabile dirigente scolastico Gianni Dabbene, scomparso lo scorso mese di agosto, è il nuovo segretario provinciale dei Giovani Democratici.

E’ stato eletto praticamente per acclamazione (era il candidato unico) dall’assemblea dei congressuale dei Giovani Democratici che si è svolta nella sede del Pd di via Dante. Con lui sono stati eletti i due delegati (candidati unici pure loro) al prossimo Congresso regionale : Giosuè Balocco e Simona Paonessa.

Autore di una straordinaria lettera di analisi e autocritica – un documento politico che non sembrava scritto da uno studente appena uscito dal Liceo – dopo l’esito delle ultime amministrative, Dabbene succede ad Alberto Fragapane, consigliere comunale, a sua volta tra i più interessanti esponenti della sinistra a Vercelli: il passaggio di consegne è stato ratificato con lo scambio di un’emblematica cravatta gialla  tra Fragapane e Dabbene.

Al Congresso erano presenti, tra gli altri, come ospiti, il segretario provinciale del Pd Michele Gaietta, Federico Bodo, di + Europa (il più giovane candidato sindaco nella storia di Vercelli), Lorenzo Bontempi, di Novara, candidato ala segreteria regionale, e Nicola Dessì, già segretario dei Giovani Democratici vercellesi, ora in Sinistra italiana.

Sulla sua pagina Facebook, Dabbene ha commentato così la sua elezione:

“Un traguardo che, fino a pochi mesi fa, avrei ritenuto piuttosto improbabile: non nascondo come l’ultimo periodo sia stato difficile, contorto, di cambiamenti improvvisi. Ricoprire una carica di fondamentale importanza per lo svolgimento della quotidiana vita politica e partitica è, sotto quest’ottica, un gigantesco stimolo e una lucente opportunitá per ripartire.

Un onere, oltre che un un grande onore: proseguire l’eccellente lavoro svolto da Alberto Fragapane, capace in questi anni di creare ed unire un gruppo di solidi militanti, sarà il mio obiettivo principale.
Per questa ragione oggi, nel corso del congresso, ho più volte richiamato i concetti di Continuitá e Futuro: continuità rispetto al solco tracciato, e azione tesa a costruire il futuro che rappresentiamo.

Alle porte del nuovo decennio, è giunta l’ora di agire con crescente entusiasmo e lungimiranza, al fine di modellare in ogni cellula provinciale, in ogni realtà cittadina e in ogni contesto rionale, il tanto idealizzato 2020!
È l’ora di rinfoltire la schiera dei militanti, di scendere nelle strade, nei quartieri, di proporre idee e progetti, di non arrestarsi e faticare.
Di pensare al “noi”, più che all’io.

Ringrazio ancora una volta Alberto, il mio vice e amico di una vita Alessandro e tutto il meraviglioso gruppo dei Giovani Democratici Vercelli nella speranza di poter raggiungere, insieme, grandi traguardi”.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here