Luca Demarchi chiude il Campionato Italiano GT Sprint al secondo posto nella classifica finale

Risitano e Demarchi sul podio

Il Campionato Italiano GT Sprint di Luca Demarchi e della Scuderia Ravetto & Ruberti si chiude sul secondo gradino del podio, dopo una serrata e avvincente lotta durata tutta la stagione con l’altra Ferrari 488 di Easy Race e con la Lamborghini di Best Lap. Ricordiamo che nella classe GT Cup erano in tutto sedici le scuderie al via.

Il weekend al Mugello era cominciato venerdì 8 con le Prove Libere in cui Demarchi e il team avevano lavorato bene nella messa a punto della vettura, che infatti ha tenuto un ottimo passo. In Qualifica, quando il pilota era in pista per il suo turno, è stata esposta la bandiera rossa che lo ha frenato impedendogli di stare tra i primi.

Ciononostante in Gara 1 Demarchi non si è lasciato scoraggiare, è partito bene e ha superato diversi avversari. Il tutto però è stato vanificato alla seconda curva, quando si è imbattuto in un incidente dove sono state coinvolte sei macchine. Alla ripresa, con la classifica azzerata e con la pista molto trafficata, ha riguadagnato nuovamente posizioni, portandosi al quarto posto.

Terminato il suo stint ha passato la Ferrari 488 a Nicholas Risitano. Purtroppo all’equipaggio è stata inflitta una penalità di tre secondi perché durante il cambio pilota c’è stata l’uscita dai box un secondo prima. Per giunta Risitano alla fine si è anche trovato la safety car che ha accodato tutti, quindi da quarti i due hanno finito settimi.

«In Gara 2 dovevamo vincere o arrivare secondi, a patto che Easy Race non andasse a punti – racconta Luca Demarchi – Sapevamo che era una combinazione difficile da realizzarsi. Partivamo decimi ed è stato bravo il mio compagno a rimontare in settima posizione. Al cambio auto ho dato il massimo e ho recuperato fino a portarmi terzo».

«Nella bagarre finale, vinta dalla Porsche di Tsunami, noi abbiamo chiuso terzi, Easy Race seconda – conclude il pilota vercellese – Faccio loro i complimenti, sono stati bravi. Noi abbiamo fatto tutto il possibile e ci siamo impegnati fino in fondo, purtroppo la vittoria ci è sfuggita di un soffio, ma siamo comunque soddisfatti del secondo posto».

La stagione di Luca Demarchi nel Campionato Italiano GT si chiuderà nel fine settimana dal 29 al 31 ottobre quando a Monza andrà in scena l’ultima prova della serie Endurance dove, anche in questo caso, S.R.&R. avrà la possibilità di giocarsi il titolo nazionale.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. In queste corse (piuttosto complicate da capire per i “non addetti” ) spesso la Dea bendata fa la prepotente e volge il suo sguardo capriccioso verso chi non vorremmo.
    Attendima De Marci alla prossima curva, per la rivincita.. molto presto!!

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here